• Google+
  • Commenta
6 febbraio 2008

Rinnovata l’intesa tra Università e Ministero dell’interno

Oggi, presso il Rettorato dell’Università di Milano, il Prefetto Luciano Rosini, Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delleOggi, presso il Rettorato dell’Università di Milano, il Prefetto Luciano Rosini, Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, e il Rettore Enrico Decleva hanno sottoscritto il rinnovo di una Convenzione destinata a consolidare il rapporto di collaborazione tra il mondo della ricerca e la Polizia Postale e delle Comunicazioni.
Alla firma erano presenti, per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, il Dottor Domenico Vulpiani, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni; per l’Ateneo, il Professor Danilo Bruschi, Vicedirettore del Dipartimento di Informatica e Comunicazione, Presidente del Consiglio di Coordinamento Didattico di Scienze e Tecnologie Informatiche dell’Università degli Studi di Milano, referente e responsabile scientifico della Convenzione.
L’intesa rafforza la cooperazione tra la Polizia Postale e delle Comunicazioni ed il mondo universitario e della ricerca, in modo tale da consentire una efficace integrazione e reciproco coordinamento nell’approfondimento delle tematiche dell’informatica, dell’informatica giuridica e della sicurezza informatica. In particolare la collaborazione si realizzerà mediante lo svolgimento di attività di ricerca, formazione e organizzazione di convegni.
“Questa convenzione rappresenta la naturale evoluzione di un rapporto di collaborazione in corso da diversi anni tra la Polizia Postale e delle Comunicazioni e il nostro gruppo di sicurezza. Attività che si sono sinora concentrate principalmente nell’ambito della computer forensic, e sono state caratterizzate da diversi momenti di confronto, scambio di esperienze e trasferimento tecnologico. Da questi incontri è emersa in modo evidente la necessità di una piattaforma nazionale di computer forensic, che possa supportare gli investigatori durante le loro attività di analisi di sistemi informatici e di telecomunicazione. Speriamo che questa convenzione sia lo strumento che ci consenta la realizzazione di questo ambizioso progetto” commenta il Professor Danilo Bruschi.

Google+
© Riproduzione Riservata