• Google+
  • Commenta
12 febbraio 2008

Verona: Alle radici dell’Europa. Mori, giudei e zingari nei paesi del Mediterraneo occidentale

“Alle radici dell’Europa. Mori, giudei e zingari nei paesi del Mediterraneo occidentale”.
È questo il titolo del congresso che si terrà a Vero“Alle radici dell’Europa. Mori, giudei e zingari nei paesi del Mediterraneo occidentale”.
È questo il titolo del congresso che si terrà a Verona dal 14 al 16 febbraio al quale parteciperanno studiosi di Italia, Francia e Spagna, Paesi le cui culture sono state influenzate da queste popolazioni.
Il convegno è promosso dai dipartimenti di Psicologia e Antropologia culturale e di Romanistica dell’Università di Verona ed è nato dalla collaborazione scientifica tra gli studiosi di storia e cultura spagnola Silvia Monti, Paola Ambrosi, Felice Gambin e l’antropologo Leonardo Piasere. Sarà inaugurato il 14 febbraio alle 9.30 nella loggia Fra’ Giocondo in piazza dei Signori alla presenza dell’ambasciatore di Spagna in Italia Luis Calvo Merino, del direttore della Fundación Tres Culturas, Enrique Ojeda, del presidente dell’associazione culturale Italia e Spagna Nerio Nesi e di Elio Mosele presidente della Provincia di Verona.
Il valore aggiunto del congresso è l’interdisciplinarietà che permetterà di approfondire e conoscere le radici dell’Europa in tutti i suoi aspetti. Attraverso l’analisi e la riflessione di alcune produzioni letterarie e storico-culturali di diversa tipologia, sarà possibile leggere alcune delle modalità di costruzione delle identità minoritarie, nazionali ed europea.
Tra i diversi appuntamenti organizzati da giovedì a sabato, è previsto anche un concerto di musica arabo-andalusa, giovedì 14 alle 20.30 nell’aula magna del Polo Zanotto, dal titolo “Un percorso musicale da Baghdad a Cordova”. In occasione di San Valentino sarà possibile ascoltare il repertorio di musiche tradizionali dell’area ispanica riscoperto e riproposto dall’ensemble Jamal Ouassini. Per la prima volta in Italia, in esclusiva a Verona, il gruppo di musicisti di alto prestigio di origine spagnola e marocchina accompagnerà la solista Piera Pelanda studentessa dell’Università di Verona e diplomata al conservatorio. L’ingresso al concerto è gratuito.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy