• Google+
  • Commenta
29 febbraio 2008

“Yanoáma, viaggio fra gli Indi”: la mostra proposta da Unicam

In occasione della XVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica promossa dal Ministero dell’Università e della Ricerca dal 3 al

In occasione della XVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica promossa dal Ministero dell’Università e della Ricerca dal 3 al 9 marzo 2008, il Museo di Scienze Naturali – Polo Museale dell’Università di Camerino predispone un’esposizione temporanea che racconta l’avventura scientifica ed umana del parassitologo Ettore Biocca nei primi anni ‘60 e la storia degli Yanoáma, un popolo che ancora oggi combatte per sopravvivere in un ambiente naturale, come l’Amazzonia, sempre più insidiato dalla “civilizzazione”. L’intento degli organizzatori, che hanno voluto ricordare la figura del Prof. Biocca, nato da genitori originari dei dintorni di Camerino e fortemente legato a queste zone, è stato anche quello di trasmettere la passione e il rispetto dell’autorevole scienziato per i popoli Indi; con questo scopo è stato infatti pubblicato il quaderno dal titolo “Yanoáma, viaggio fra gli Indi” che promuove un forte messaggio in difesa della loro storia ed invita a salvaguardare l’integrità storica, culturale e ambientale di ogni popolo.

“Alla fine del 2006 – sottolinea la Prof.ssa Chiara Invernizzi, Direttore del Polo museale di Unicam – è stato ammesso a finanziamento il progetto del Polo Museale dell’Ateneo di Camerino dal titolo “Yanoáma, viaggio fra gli Indi”, nell’ambito del quale si inseriscono sia la mostra che il quaderno dedicati al Prof. Biocca, due iniziative che intendono richiamare l’attenzione del pubblico sulla sua figura di uomo e ricercatore e scienziato. In particolare – prosegue la Prof.ssa Invernizzi – la mostra che sarà visitabile nei prossimi giorni si propone di far conoscere insetti, uccelli, mammiferi e rettili tropicali tipici dell’Amazzonia, un vero paradiso della biodiversità e di raccontare la vita quotidiana degli Yanoáma, attraverso reperti di cultura materiale come archi, frecce ed utensili donati dal Prof. Biocca al Polo Museale nel 1996. Un’ultima sezione dell’esposizione conduce nel mondo degli sciamani, delle guerre fra villaggi e dei rapporti familiari, mediante immagini uniche e registrazioni di canti degli Indi”.

L’esposizione rimarrà aperta gratuitamente al pubblico, su prenotazione, fino alla fine dell’anno scolastico.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy