• Google+
  • Commenta
12 marzo 2008

Boomerang Kids: “bamboccioni” made in USA

E chi l’ha detto che i bamboccioni, secondo un’infelice definizione del ministro dell’Economia Tommaso Padoa Schioppa, esistono solo in Italia? Anch
E chi l’ha detto che i bamboccioni, secondo un’infelice definizione del ministro dell’Economia Tommaso Padoa Schioppa, esistono solo in Italia? Anche negli Stati Uniti, infatti, è in espansione il fenomeno dei giovani americani che non riescono a staccarsi dal nido materno. Così, negli Usa, capita sempre più spesso che questi “boomerang kids”, ragazzi boomerang, una volta finito il college tornino di corsa tra le braccia di mamma e papà. Di chi è la colpa? Sicuramente degli affitti in crescita, che impedirebbero ad un giovane neolaureato di mantenersi da solo con il suo primo stipendio, ma anche dei non pochi debiti contratti per pagarsi gli studi. Alla fine dei conti, secondo le stime dell’American sociological association, solo il 46% (tra le donne) e il 31% (tra gli uomini) dei giovani americani ha raggiunto l’indipendenza economica dopo essersi laureati, sposati e aver fatto anche dei figli. Come porre rimedio a questo effetto boomerang?

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy