• Google+
  • Commenta
7 marzo 2008

Campobasso: Il Servizio Sanitario Nazionale: 30 anni e non li dimostra

L’articolo 32 della Costituzione Italiana sancisce la tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivit&agr
L’articolo 32 della Costituzione Italiana sancisce la tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività. Il Parlamento italiano con una votazione favorevole, pari all’85%, approva la Legge 833 del 1978. Il 23 dicembre del 1978 nasce, dunque, in Italia, il Servizio Sanitario Nazionale pubblico basato sull’universalità dell’assistenza sanitaria, sulla solidarietà del finanziamento attraverso la fiscalità generale e sull’equità di accesso alle prestazioni. Un sistema pubblico che garantisce l’assistenza sanitaria a tutti i cittadini senza distinzioni di genere, residenza, età, reddito, lavoro e che assicuri un accesso ai servizi nel rispetto dei principi della dignità della persona, dei bisogni di salute, di equità, qualità, appropriatezza delle cure e economicità nell’impiego delle risorse. Oggi, a trent’anni dalla costituzione del SSN, la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi del Molise, in collaborazione con gli organi istituzionali del Ministero della Salute e della Regione Molise, ha inteso organizzare, nell’ambito della XVIII Edizione della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica e, in occasione dell’Anno Internazionale dell’Igiene e della Salute, un evento celebrativo per il trentesimo compleanno del nostro Servizio Sanitario Nazionale dal tema: Il Servizio Sanitario Nazionale: 30 anni e non li dimostra. L’incontro vuole essere un momento di riflessione sulla sua storia, sulla sua evoluzione e sulle nuove opportunità di assistenza, per una nuova cultura nella ricerca e nello sviluppo tecnologico e scientifico. In definitiva un dibattito e un confronto che rafforzi e sottolinei come il tema della salute rappresenti sempre di più una priorità, un grande tema per le istituzioni, il mondo accademico e della ricerca, ma anche e soprattutto per la società. Attivare la partecipazione consapevole dei cittadini e aprire un vero, grande dibattito pubblico sulla promozione e la tutela del diritto alla salute non solo, è sempre più una necessità, ma è misura della qualità e dell’equità del nostro sistema sanitario. E’ il paradigma del livello di civiltà di un paese.
La manifestazione si aprirà con gli indirizzi augurali del Rettore, Prof. Giovanni Cannata, del Presidente della Regione, Dott. Michele Iorio e del Capo Dipartimento Prevenzione e Comunicazione del Ministero della Salute, Dott. Donato Greco che, alla fine dell’incontro, consegnerà ai primi 16 laureati della Facoltà di Medicina dell’Ateneo molisano il titolo di Dottore in Scienze della Prevenzione. Al convegno sarà presente anche il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Prof Franco Cuccurullo. Moderatori il Preside della Facoltà medica Prof. Giovannangelo Oriani e il Direttore Generale ASRE Molise, Ing. Sergio Florio.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy