• Google+
  • Commenta
12 marzo 2008

Università di Trento e il mistero delle bolle di sapone

Il fascino di una bolla di sapone che rimane sospesa nell’aria e che si muove leggiadra incantando giovani e meno giovani. Cosa c’entra tutto questo cIl fascino di una bolla di sapone che rimane sospesa nell’aria e che si muove leggiadra incantando giovani e meno giovani. Cosa c’entra tutto questo con la matematica? Questo connubio è al centro di un incontro dal titolo “Matematica trasparente: superfici minime e bolle di sapone” che ha come oggetto il mondo dei numeri e le forme geometriche. Si incontreranno ricercatori dell’Università di Trento per dare risposta al perché le bolle di sapone sono rotonde e cosa accade quando si uniscono fra di loro. Quello che sembra un gioco impegna gli scienziati per risolvere questi problemi. E tuttora le bolle di sapone sono uno degli argomenti più interessanti in molti settori della ricerca scientifica: dalla matematica alla chimica, dalla fisica alla biologia. E’ attraverso lo studio delle bolle di sapone che alcuni biologi stanno cercando di studiare le origini della vita. E anche l’architettura, l’arte, il design sono interessati alle loro proprietà.

Google+
© Riproduzione Riservata