• Google+
  • Commenta
2 maggio 2008

Al via il Maggio Musicale Fiorentino

Il 30 aprile, data ormai fissa per l’inaugurazione, si aprirà ufficialmente il Festival più atteso dai cittadini toscani con Daniele GaIl 30 aprile, data ormai fissa per l’inaugurazione, si aprirà ufficialmente il Festival più atteso dai cittadini toscani con Daniele Gatti per la prima volta sul podio dell’Orchestra del Maggio (al Teatro Verdi, replica il 4 maggio) per il “Preludio e morte di Isotta” di Wagner e la Nona Sinfonia di Mahler, soprano Nadja Michael.
Mehta sarà ancora protagonista di due appuntamenti sinfonici (il 24 maggio con Webern, Mozart e la Prima Sinfonia di Brahms, il 28 con la “Patetica” di Cajkovskij e la Sinfonia “Kaddish” di Leonard Bernstein, in cui voce recitante è suo figlio Mervon). Ma soprattutto dirigerà l’unico titolo operistico di questo Maggio, “Falstaff” (cinque recite dal 12 al 19 maggio), nuovo allestimento con la regia di Luca Ronconi. La divina Callas rivivrà nell’omonimo spettacolo di Tanztheater che Reinhild Hoffmann, esponente con Pina Bausch e Susanne Linke del nucleo storico di questo genere, che affida per la prima volta non alla sua compagine ma alla Compagnia di Ballo MaggioDanza (dall’8 giugno) la coreografia creata nel 1983, e che viene ora coprodotta con il Teatro Comunale di Ferrara.
Un grande ritorno, dopo oltre vent’anni di assenza, è quello della New York Philharmonic Orchestra mentre intorno a Mozart ruotano al Teatro Goldoni la Maratona pianistica dei virtuosi che frequentano l’Accademia Internazionale di Imola, e quelle orchestrali e corali dirette, con due concerti al giorno, da Federico Maria Sardelli, Antonello Manacorda, Carlo Montanaro e Giuseppe Mega al Piccolo Teatro.

Google+
© Riproduzione Riservata