• Google+
  • Commenta
26 maggio 2008

Musica, salute e… Università

Giovedì 29 maggio, alle ore 20,30 presso il Teatro Manzoni di Bologna, si terrà una serata in onore dei primi 40 anni dell’Associazione Italiana SclerGiovedì 29 maggio, alle ore 20,30 presso il Teatro Manzoni di Bologna, si terrà una serata in onore dei primi 40 anni dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM).
L’evento registra la partecipazione della celebre soprano Katia Ricciarelli, e del testimonial AISM per l’Emilia Romagna, il cantautore calabrese Franco Rizzo, autore del brano “Non devi piangere”.
Entrambi gli artisti si esibiranno per il piacere dei partecipanti, nel corso della serata, realizzata con il patrocinio dell’Università degli Studi di Bologna, del Comune e della Provincia di Bologna e della Regione Emilia-Romagna.
I traguardi che sono stati raggiunti in questi 40 anni di AISM sono molteplici; primo fra tutti l’essere riusciti nel difficilissimo compito di portare alla luce il problema della sclerosi multipla, sensibilizzando l’opinione pubblica ed ottenendo contributi pubblici e privati da investire nella Ricerca.
Ricordiamo che la sclerosi multipla affligge in Italia oltre 57.000 persone, con circa 1.800 nuovi casi ogni anno; nonostante ciò, a causa della disinformazione e del disinteresse, pochi sanno realmente cosa comporta essere colpiti da questa gravissima malattia.
Sappiamo che attacca in genere tra i 15 e i 50 anni; che predilige il sesso femminile, con un rapporto di 2 a 1; ma le cause del suo insorgere sono attualmente sconosciute, a parte le ipotesi di predisposizione genetica.
Chi è colpito da sclerosi multipla deve necessariamente riprogrammare la propria esistenza in funzione della malattia, con cui all’improvviso si ritrova a convivere.
Taluni sono costretti a cambiare lavoro, altri anche le proprie abitudini di vita quotidiana.
Le risposte del fisico nei confronti di questo male, variano moltissimo da persona a persona; tuttavia per tutti subentra il terribile spettro di una precoce perdita dell’autosufficienza.
Per questo siamo tutti grati ad associazioni come l’AISM, che hanno portato avanti questa difficile sfida, in difesa di noi tutti, nessuno escluso.
Per avere maggiori dettagli in merito alla serata di giovedì, è possibile consultare la locandina dell’evento all’indirizzo che segue
www.magazine.unibo.it/NR/rdonlyres/97018989-9B17-4D05 -A990-9DCCB4A2633A/115538/unacanzoneperaism.pdf
Per approfondire il discorso sulla sclerosi multipla e sull’AISM, vi consiglio di visitare il sito web dell’associazione, all’indirizzo http://www.aism.it/default.asp

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy