• Google+
  • Commenta
9 maggio 2008

Pisa: al via le “Giornate di Psichiatria, Psicofarmacia e Psicologia clinica”

Pisa non è solo la sede di una scuola psichiatrica famosa in Italia per il trattamento della depressione e dei disturbi d´ansia, ma ha anche
Pisa non è solo la sede di una scuola psichiatrica famosa in Italia per il trattamento della depressione e dei disturbi d´ansia, ma ha anche dato i natali al primo corso di laurea in Psicologia della Salute, sorto nell´ambito di una facoltà di Medicina che non ignora le sfide delle neuroscienze e promuove il dialogo con le scienze umane. Al centro vi è la ricerca su mente e cervello, sulla mente malata, sul disagio dell´esistenza. Le iniziative della facoltà sono di eccellenza clinica, ma si pongono all´avanguardia anche in ambito culturale: venerdì 9 e sabato 10 maggio, il professori Giovanni Battista Cassano, Mario Guazzelli e Antonio Lucacchini inaugureranno al My Hotels Galilei una manifestazione destinata a divenire tradizione, le “Giornate pisane di Psichiatria, Psicofarmacologia e Psicologia Clinica”.

Le giornate nascono per iniziativa del dipartimento di Psichiatria, neurobiologia, farmacologia e biotecnologie dell´Università di Pisa, in cui alle competenze cliniche si affiancano le indagini di frontiera della biologia molecolare e della biochimica, filoni tra i più promettenti della ricerca odierna. “La ricerca molecolare contribuisce alla conoscenza dei correlati neurali delle funzioni mentali – spiega il preside di farmacia, Antonio Lucacchini – e si prospetta come base per lo sviluppo di nuove possibilità di intervento sempre più mirate sul singolo paziente”. “È una manifestazione che nei nostri auspici – precisa il professor Cassano – dovrebbe diventare annuale e in cui ci ripromettiamo di sviluppare il confronto tra i ricercatori e i clinici del nostro Dipartimento e i colleghi europei e d´oltreoceano sui temi più dibattuti della salute mentale”. Dello stesso avviso è il professor Guazzelli, che sottolinea a sua volta l´importanza di un appuntamento in cui si cerca un´integrazione dei saperi e delle pratiche cliniche: “Mi auguro che l´esperienza maturata a Pisa possa servire da occasione per sviluppare una adeguata riflessione sulla mente, sia nei suoi rapporti con il corpo che con la società, e dare vita così a un sapere complesso e articolato che si potrebbe configurare come una nuova `medicina della mente´”.

Momenti qualificanti di questa prima edizione saranno i problemi teorici alla base della nosografia e della diagnosi, sebbene articolati fino a comprendere il contributo delle neuroscienze. A essi si aggiungeranno i progressi ottenuti nel trattamento del disagio mentale che non si sarebbero potuti realizzare senza il valido ausilio della psicofarmacologia. Nelle due giornate di studio i relatori affronteranno le questioni sollevate dai disturbi dell´umore e dalle psicosi, sia in prospettiva teorica che clinica nel senso più ampio del termine, che comprende gli interventi sulle acuzie e quelli a lungo termine, sia farmacologici che integrati con la psicoterapia, e il trattamento riabilitativo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy