• Google+
  • Commenta
15 maggio 2008

Raduno a Catania per tutto il settore radiofonico universitario

Le strutture radiofoniche, ormai da diversi anni grazie alle nuove tecnologie, hanno preso piede all’interno degli atenei italiani contribuendo all’arLe strutture radiofoniche, ormai da diversi anni grazie alle nuove tecnologie, hanno preso piede all’interno degli atenei italiani contribuendo all’arricchimento delle comunità studentesche e divenendo un importante punto di riferimento per la vita extrauniversitaria. Dopo il successo riscontrato dalla prima edizione dello scorso anno a Padova, si ripete anche per il 2008, il 29 ed il 30 maggio presso l’Università di Catania, il Festival nazionale delle emittenti accademiche (FRU). Un importantissimo appuntamento per gli addetti al mestiere che vede la partecipazione di ben trenta emittenti universitarie appartenenti ai diversi atenei dislocati sull’intero territorio italiano. Le due giornate sono state organizzate grazie al sostegno apportato dal gruppo Telecom Italia e da Radio Rai, oltre all’ospitalità offerta dall’associazione culturale RadUni, nata nel 2006, con l’intento di promuovere la ricerca e la sperimentazione in ambito radiofonico valorizzando la sua autonomia rispetto agli altri mezzi di comunicazione.
Il FRU si rivela dunque essere un grande evento di promozione e sostegno della radiofonia studentesca con un programma decisamente articolato: in calendario, per animare la folla, concerti di musica dal vivo con un ospite d’eccezione, la cantante Carmen Consoli e le band di Zapato e Bluesacci e dei Qbeta,. Il Festival sarà un’ottima occasione per un’interazione tra atenei, per uno scambio di informazioni al fine di rafforzare l’interesse degli studenti e coinvolgerli nell’articolata realtà universitaria.

Google+
© Riproduzione Riservata