• Google+
  • Commenta
19 maggio 2008

Trieste e la cultura dell’innovazione

L’Università di Trieste fa cultura dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. Con i suoi 31 brevetti, più di 14 previsti quest’anL’Università di Trieste fa cultura dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. Con i suoi 31 brevetti, più di 14 previsti quest’anno, 7 spin off e la vittoria nella competizione Start Cup, l’ateneo giuliano ha fatto della ricerca tecnologica una delle sue missioni principali.
Lo spin off gioca un ruolo importante nella ricerca di nuovi talenti. Negli ultimi anni il nostro Paese ha visto un incremento considerevole dell’investimento sulle aziende in fase di avvio. Iniziative come lo start up sono certamente apprezzabili, poiché aiutano i vincitori ad avviare le loro imprese.
Per partecipare allo start up, che ha cadenza annuale, è necessario non aver compiuto 40 anni e presentare un business plan orientato allo sviluppo di nuovi prodotti, mercati, processi produttivi e modelli d’impresa. Il progetto va presentato entro il 31 luglio e a settembre verrà premiato il vincitore, che avrà tempo fino al 30 novembre per iscriversi al Registro delle Imprese.

Google+
© Riproduzione Riservata