• Google+
  • Commenta
15 giugno 2008

A Perugia il primo forum europeo sul diritto allo studio

La cittadina di Perugia è rinomata per essere un grazioso centro universitario frequentato soprattutto da stranieri. In occasione del primo f
La cittadina di Perugia è rinomata per essere un grazioso centro universitario frequentato soprattutto da stranieri. In occasione del primo forum europeo sul diritto allo studio, denominato “Study Box”, il capoluogo umbro si è trasformato per tre giorni in un polo attrattivo che ha richiamato l’attenzione di circa 8.000 studenti provenienti da ogni parte del mondo appartenenti ad una fascia di età compresa trai 18 ed i 27 anni.
L’evento è stato curato dall’Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario” (ANDISU) e dal presidente dell’Adisu Maurizio Oliviero con l’ obiettivo di rafforzare il sistema universitario e la sua dimensione internazionale disegnando le nuove frontiere europee del diritto allo studio. Le giornate non si sono rivelate esser semplicemente dei teorici momenti incentrati sul dialogo e sulla riflessione in tavole rotonde con docenti, imprenditori e personaggi di cultura ospitatati ma anche un momento di socializzazione, di puro divertimento.
Stand espositivi, cibi locali, foto e quanto altro ha popolato la città per offrire la possibilità di familiarizzare con le diverse realtà presentate dall’Europe direct che si propone come intermediaria tra l’Unione Europea ed i cittadini. L’animazione non ha tardato a farsi sentire ed ha riscosso un gran successo tra i ragazzi grazie ai concerti organizzati; ogni angolo della città era in festa: dal pomeriggio con la Perugia Funking band che ha animato le strade della città per poi lasciare il posto, al calar della sera alle tonalità reggae e ska degli Ska Na Wow e gli Sciopatoda Natty Sly.

Google+
© Riproduzione Riservata