• Google+
  • Commenta
4 giugno 2008

Sapienza: Il sussurro del mondo

Le sale del Mlac, il Museo Laboratorio di Arte Contemporanea della Sapienza di Roma, ospitano dal 3 giugno, la mostra personale di Silvia Stucky, da
Le sale del Mlac, il Museo Laboratorio di Arte Contemporanea della Sapienza di Roma, ospitano dal 3 giugno, la mostra personale di Silvia Stucky, dal titolo “Il sussurro del mondo”. La mostra, curata da Silvia Bordini, si snoda nelle due sale espositive del Mlac, i soggetti nascono da viaggi compiuti dall’artista durante un decennio, ci sono sia le istallazioni video che le fotografie realizzate dalla Stucky. In particolare il piano terra ospita alcuni video girati in Giappone tra il 1999 e il 2008, come “Acqua che scorre nuvole che passano” del 2000 o “Haiku” del 2008. Mentre al piano superiore è allestita “Mobile-Immobile”, un’opera realizzata appositamente per questo evento e composta da sessantadue fotografie di varie parti del mondo (Giappone, Finlandia, Cina, Mali, Turchia, Iran, Germania, Italia, Grecia, Olanda), scattate tra il 1999 e il 2006. Tra questi paesi, lontani tra loro, Silvia Stucky ha indagato il “sussurro del silenzio” che può essere colto in ogni luogo, e l’artista per carpirlo deve tacere e osservare. La mostra fa parte del ciclo “Laboratorio”, diretto da Simonetta Lux, realizzato con il contributo della Regione Lazio e con il Patrocinio dell’Ambasciata del Giappone in Italia e dell’Ambasciata della Finlandia, oltre alla Japan Foundation e alla Fondazione Italia Giappone.
Sara Sbaffi

Google+
© Riproduzione Riservata