• Google+
  • Commenta
10 luglio 2008

La Lumsa apre i confini

L’università Lumsa di Roma apre le porte allo studio multietnico, alla
fusione e all’incontro delle culture, stipulando una convenzione con ilL’università Lumsa di Roma apre le porte allo studio multietnico, alla
fusione e all’incontro delle culture, stipulando una convenzione con il Pisai
(Pontificio istituto di studi arabi e di islamistica). Questa prevede la
possibilità per gli studenti dell’ateneo romano di accedere a corsi di lingua
e cultura orientale, con un occhio all’islamismo.
L’ateneo non ha ancora reso noti l’inizio dei vari corsi, corsi che per gli
studenti rappresenteranno punti di credito nel percorso di studi, in
particolare per gli iscritti a lingue che avranno riconosciuto l’arabo come
terza lingua. Il corso, una volta scelto, dovrà essere seguito per intero per
un totale di ore concordate con l’insegnante stesso.
Il Pisai, partner Lumsa in questa iniziativa, ha la propria sede operativa a
Roma, a viale Trastevere 89 e da anni ormai rappresenta il leader capitolini
per gli studi della lingua e cultura araba. Insieme i due istituti hanno
concoradato un percorso di studi che prevede: un corso sulla lingua e uno
sulla cultura. In entrambi i casi ci sarà un esame finale diviso in orale e
scritto, al fine di ottenere l’attestato del corso.
Per qualsiasi informazione gli interessati potranno rivolgersi alla segreteria
della Lumsa, a via Traspontina 21, consultare il sito www. lumsa.it, recarsi
presso la sede Pisai, sopra citata, dove la segreteria è aperta dal lunedì al
venerdì dalle 8,30 alle 13 e dalle 14 alle 17.

Google+
© Riproduzione Riservata