• Google+
  • Commenta
30 agosto 2008

Laureati giovani ma meno preparatati

I giovani dottori che si affacciano nel mondo del lavoro sono si giovani, ma poco preparati. A denunciare questa situazione sono le imprese alle preseI giovani dottori che si affacciano nel mondo del lavoro sono si giovani, ma poco preparati. A denunciare questa situazione sono le imprese alle prese con laureati privi delle conoscenze necessarie per iniziare una professione.
Colpa del 3 più 2 – denunciano i ragazzi – la riforma che ha “mandato in pensione” la vecchia laurea quinquennale. Eppure la laurea triennale ha abbassato l’età media della laurea, ha aumentato il numero dei laureati e ha ridotto i “fuori corsi”. Il problema però è che la triennale non basta: il mondo del lavoro non si accontenta di un laureato breve e, per questo motivo, sono in molti ad iscriversi al biennio della Specialistica.

Secondo i professori universitari, il problema sta nel fatto che dopo la laurea breve gli studenti sono in gran parte ignoranti. Questo perché i programmi sono stati ridotti ed è stato chiesto ai professori di essere meno severi nei confronti degli studenti. Un trattamento ben diverso rispetto a quello riservato ai colleghi stranieri: all’estero chi non è meritevole viene espulso dall’Università.

Google+
© Riproduzione Riservata