• Google+
  • Commenta
22 settembre 2008

Il miele, buono e utile

Che fosse uno degli alimenti più prelibati che la natura ci ha regalato, si sapeva. Si credeva anche che il miele fosse un coadiuvante contro iChe fosse uno degli alimenti più prelibati che la natura ci ha regalato, si sapeva. Si credeva anche che il miele fosse un coadiuvante contro il mal di gola e la tosse. Un rimedio della nonna, una credenza popolare che finalmente la scienza conferma. Assieme a una equipe di microbiologi, Roberto Barale, professore ordinario di Genetica presso l’Università degli Studi di Pisa, ha avviato una ricerca mirata a stabilire l’effettiva validità scientifica dell’impiego del miele in caso di affezioni del cavo orale: una serie di esperimenti tramite i quali si è testata l’efficacia di diversi tipi di miele nel combattere i batteri patogeni, in particolare il comunissimo Stafilococco Aureo, responsabile di molteplici infezioni. Solo alcune varietà di miele sono risultate in grado di uccidere il batterio: quelli di castagno, di eucalipto, di melata di abete. In ogni caso la potenza battericida del miele è comprovata nei confronti di altri microrganismi che causano altre patologie nell’uomo. I risultati completi della ricerca sono stati presentati in anteprima nazionale alla “Settimana del Miele” di Montalcino, svoltasi tra il 12 e il 14 settembre.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy