• Google+
  • Commenta
11 luglio 2009

E adesso cosa faccio?

Ogni anno sono centinaia di migliaia i giovani che, superato l’esame di maturità, si trovano di fronte alla scelta più importante della loro vita: “studio o lavoro? Questo è il dilemma!”… e se studio, cosa studio? Alcune statistiche recenti, della facoltà di sociologia dell’università di Bologna, dimostrano che il 33% dei maturandi sceglie la facoltà universitaria da seguire solo a Settembre, a vacanze estive ultimate, con gravi ripercussioni sull’esito della scelta talvolta poco ponderata; cresce sempre di più, infatti, il numero di studenti che cambia facoltà al secondo anno, a causa della scelta errata della facoltà. La poca informazione, nonchè, la poca voglia di informarsi, continuano a contraddistinguere il periodo più delicato della vita di uno studente. Il più delle volte le cause di questo “fenomeno” vanno ricercate nell’eccessiva preoccupazione causata dall’esame di stato e dalla poca rilevanza attribuita dai mezzi di comunicazione all’orientamento universitario. L’unica ancora di informazione è senza dubbio internet, cui il 72% degli intervistati ammette di fare riferimento come unica fonte di informazione per la scelta del proprio futuro. Non bisogna dimenticare però, che in Italia il digital divide è un problema molto serio. L’alfabetizzazione informatica va al rilento nel nostro paese, e, secondo recenti statistiche, il 52 % degli italiani non ha accesso ad internet. Come risolvere il problema? Tutti i maturandi che non hanno la possibilità di collegarsi e ricercare le informazioni desiderate su internet, affermano di consultare, saltuariamente, guide stampate degli atenei e di svolgere visite guidate degli stessi. Una buona soluzione potrebbe risiedere anche nel chiedere ad amici o conoscenti, ovviamente studenti dell’ateneo interessato, tutte le informazione che possano servire per far si che la scelta del proprio futuro non debba trasformarsi per forza in un incubo. La curiosità è conoscenza, e non invadenza! In bocca al lupo Matricole…

Google+
© Riproduzione Riservata