• Google+
  • Commenta
7 luglio 2009

PISA: PROTESTA CONTRO GLI ARRESTI A TORINO DI 21 STUDENTI

A seguito degli scontri del 19 maggio a Torino, in occasione del G8 dell’Università, la Procura del capoluogo piemontese ha ordinato l’arresto di 21 persone, esponenti dei centri sociali, colpevoli di aver rovesciato cassonetti, tirato lacrimogeni contro gli agenti, bloccato il traffico. Il pericolo di reiterazione del reato, anche in vista del G8, che si terrà a breve all’Aquila, ha spinto a tali misure di custodia.
“L’Onda non si arresta”. Con questo slogan il movimento studentesco, nato a ottobre per protestare contro la Riforma Gelmini, ha risposto ai provvedimenti della Procura di Torino: studenti di Roma, Venezia, Bologna, Napoli hanno “invaso” l’Università e organizzato presidi di protesta.
L’Onda Pisana non è certo rimasta a guardare e, nell’afoso pomeriggio di ieri, ha occupato nuovamente il Rettorato. “Chiediamo al Rettore Marco Pasquali – hanno detto i portavoce del Movimento – che prenda posizioni contro questa deriva di repressione degli studenti.”  Gli studenti di Pisa rivendicano le contestazioni di quel 19 maggio come una pratica collettiva e condivisa. Il movimento dell’Onda è unico e, a Torino, esso ha solo esercitato il diritto di manifestare per un’Università libera, contro le imposizioni del Governo non condivise.
L’occupazione del Rettorato mira anche a mettere il dito nelle contraddizioni emergenti dell’Ateneo pisano: i tagli alle biblioteche e ai corsi di studio, i tentativi di aumento delle tasse, gli sbarramenti negli accessi, i contratti gratuiti per la didattica imposti ai precari della ricerca. Tali provvedimenti sono stati presi a seguito della crisi e della legge 133 e, ora più che a ottobre, fanno sentire i loro effetti deleteri.
L’assemblea dell’Onda, dopo aver lasciato i locali dell’Università, ha deciso un presidio per oggi, 7 luglio, giorno di riunione del Senato Accademico, affinché quest’ultimo si esprima, finalmente, in merito alle manovre del Governo e discuta una mozione di condanna rispetto alle misure repressive adottate a Torino.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy