• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2010

Azione Universitaria: non si saltino le procedure per rincorrere la riforma

“Non possiamo accettare che per affrettare i tempi e rincorrere una riforma che ancora non c’è, l’amministrazione della Sapienza non rispetti le giuste procedure”. È quanto dichiarano in una nota congiunta Mimmo Paternoster e Francesco Sgura, consiglieri nazionale degli studenti di Azione Universitaria, in merito alle elezioni dei Presidi delle nuove facoltà nate dalla riorganizzazione del primo ateneo romano. “Plaudiamo alla tempestività con la quale il rettore Frati ha modificato lo statuto d’ateneo per anticipare i tempi della riforma – continua la nota – ma non possiamo tralasciare che l’elezione dei nuovi presidi effettuata senza che prima siano rieletti tutti gli organi interni a facoltà e dipartimenti rischia di creare confusione e delegittimare l’operato dei presidi stessi”. “Chiediamo all’ateneo e se necessario anche al ministro Gelmini di ripristinare il giusto processo delle cose – concludono i giovani consiglieri – non vorremmo che nella foga di inseguire i principi della riforma passi il messaggio che le regole possono non essere rispettate.”

Google+
© Riproduzione Riservata