• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2010

La responsabilità sociale d’impresa scelta strategica o filantropia?

Si torna a parlare dei temi dell’etica applicati al mondo dell’impresa all’Università Carlo Cattaneo – LIUC. Responsabilità sociale d’impresa: scelta strategica o filantropia?”, promosso dall’Università Carlo Cattaneo tramite l’Unità di Studi sull’Etica, diretta da Massimo Folador, consulente aziendale e autore di numerosi testi sull’argomento, nei quali tra l’altro propone i monasteri benedettini quale esempio illuminante per l’ “organizzazione perfetta”.

L’Unità persegue due obiettivi importanti: generare un circolo virtuoso, quanto mai auspicabile oggi, fra le soluzioni che una ricerca ben orientata può generare e la loro immediata attuazione, e creare una “rete” di relazioni costruttive tra aziende che vivono e sperimentano la “scelta” etica come scelta di campo, strategia.
Fondamentale il riferimento al Decreto Legislativo 231 del 2001, che contempla una serie di norme e di obblighi volti a regolamentare tutte le attività lavorative, al fine di creare un codice di comportamento che tuteli e salvaguardi le persone, l’ambiente e il territorio.

Questo convegno nasce dalla convinzione che rispetto ai temi dell’etica che riguardano il mondo delle imprese esistano due principali atteggiamenti: quello chi riflette a lungo sui principi e si pone al centro di dibattiti approfonditi, con il rischio, a volte, di sviluppare azioni poco incisive e di contravvenire al significato stesso della parola etica (comportamento abituale, capace di condurre al bene comune) e quello di chi, al contrario, in virtù di un vissuto personale o aziendale, agisce con entusiasmo nella quotidianità correndo un altro rischio, ovvero quello di non riflettere in profondità sui principi che animano ogni azione, tanto più se collettiva, e di conseguenza sulla possibilità di generare cultura.

Obiettivo della giornata è di fornire un supporto alle aziende interessate a proseguire un cammino che faccia dei principi etici non tanto o non solo una scelta personale ma una strategia d’impresa grazie alla quale affrontare i cambiamenti e le richieste del mercato attuale.

Una strategia che pone il suo fondamento nella sfida rappresentata dalla “responsabilità sociale d’impresa”, intesa come capacità di riflettere su ciò che rappresenta il bene comune per l’impresa stessa e i suoi stakeholders e di porre in atto azioni coerenti e sistemiche.

Google+
© Riproduzione Riservata