• Google+
  • Commenta
21 Novembre 2010

Banderas: chi è in breve e quali sono i suoi principali film

Antonio Banderas
Antonio Banderas

Antonio Banderas

Ecco chi è Antonio Banderas sopratutto nelle nuove vesti: breve biografia, quali sono i suoi film principali e cosa è diventato dopo le ultime pellicole.

Sopo essersi presentato al mondo intero nei panni di attore (Intervista col vampiro, La maschera di Zorro, c’era una volto in Messico) e di regista (Pazzi in Alabama), adesso abbraccia una nuova arte, in fondo genesi delle altre due.

E’ per lui arrivato il momento di passare per l’antenata del cinema ovvero l’arte della fotografia. E’ Madrid che ha l’onore di raccogliere questo suo nuovo estro artistico e precisamente l’istituto Cervantes.

Secretos sobre negro (Segreti sul nero) è il titolo di questa sua nuova fatica. Banderas espone 23 immagini di donne, ispirate, secondo El Pais, alla ”mitologia classica spagnola”, da Carmen a Juan Tenorio, dal Barbiere di Siviglia alla Maja Desnuda.

Chi è il nuovo Antonio Banderas in nuove vesti

In questi ritratti di donna l’attore vuole proporre un nuovo standard di donna, ovvero quello di dominatrice che si riscatta dalla sua condizione di vittima. Gli ambienti da lui creati sono al servizio di questa animalità e aggressività che libera la donna da ogni pregiudizio a suo conto e lo fa con un pizzico di ironia intriseca nelle pose, nelle scenografie e nei vestiti.

Il contrato luce/ombra sembra essere alla base di questa scissione femminile che incarna dentro di se il fascino e il mistero del buio, così come l’impetuosità e l’aggressività della luce. In fondo la forza femminile è la chiave di lettura dell’universo fotografico in mostra all’istituto Cervantes.

Certamente un tema non proprio nuovo quello proposto da Banderas, ma la presenza del tono umoristico ed ironico lo aiuta a non incappare nella retorica delle immagini e nella banalità di queste.

Infatti molti scatti sono rivisitazioni dei grandi miti spagnoli, molti tratti dalla letteratura. Fra i personaggi dell’immaginario collettivo vengono citati la Carmen, Don Juan Tenorio, la Maja desnuda, e il Barbiere di Siviglia.

Per abbattere i pregiudizi sulla donna e per aggirare la prosaicità del tema, Banderas regala ai suoi soggetti un pastiche di teatralità erotica ed ironica. Trasposta anche riprendendo i motivi della corrida.

Serena Calabrese

Google+
© Riproduzione Riservata