• Google+
  • Commenta
15 giugno 2011

DINAMOFEST

Dal 7 al 10 luglio si svolgerà a Roma, all’interno degli spazi della Città dell’Altra Economia, la prima edizione del Dinamofest.Un festival di musica, cultura e politica totalmente autofinanziato, che intende proporre alla città una molteplicità di eventi che spazieranno dalla musica al teatro, dallo sport ai dibattiti, dalle presentazioni di libri alle mostre, dalle proiezioni alle degustazioni “en plein air”.

Il festival è un progetto nuovo, totalmente autofinanziato, proposto dai centri sociali Action, Brancaleone, Esc Atelier, Horus e Radio Popolare Roma.

Dinamofest nasce con l’ambizione di ribaltare il trend che vede la città di Roma sempre più impoverita dal punto di vista culturale e sempre più desertificata nei suoi spazi pubblici, promuovendo un importante momento di informazione e confronto, valorizzando la produzione culturale e artistica indipendente messa a dura prova dai tagli imposti dal governo.

La multifunzionalità e la varietà dei luoghi messi a disposizione dalla Città dell’Altra Economia hanno consentito di costruire una programmazione aperta alle esperienze della città.

Fino all’ultimo sarà infatti possibile integrare il cartellone con nuove iniziative che andranno a sommarsi ad una scaletta già fitta di eventi.

Il programma prevede degli incontri giornalieri a partire dalle ore 18:00 con Liberi Suoni, rassegna musicale indie; Critical Book & Wine, editoria ed enogastronomia indipendente; ed anche delle lezioni aperte e dimostrative di arti marziali orientali, autodifesa, capoeira, salsa, merengue e tango.

Poi troveremo il 7 luglio Adriano Bono & Minima La Orchestra e Toretta Stile dj set pop / vintage, l’8 luglio Paulinen Platz con l’anteprima di un documentario sul club St. Pauli di Amburgo e Voci nel Deserto, rave teatrale, continuando la serata con Dorfmeister djset elettro.

Il 9 luglio ci sarà un incontro nazionale di Reggae Sound System, e per quanto riguarda lo sport, il 10 luglio ci sarà una riunione di Boxe dilettanti 1, 2 e 3 serie, femminili e maschile seniores, ed in più un live afro / folk / reggae di Sandro Joyeux.

Quindi dal tardo pomeriggio fino a notte fonda la Città dell’Altra Economia sarà sempre aperta: due palchi open air, sala proiezioni, conference hall, galleria espositiva, area sport, bar e bistrots aperti al pubblico.

Diventando così un’occasione per ribadire la speranza e la certezza in un futuro diverso e migliore, soprattutto per la città di Roma.

7 / 10 luglio 2011

Città dell’Altra Economia

Largo Dino Frisullo, Via di Monte Testaccio (ex mattatoio)

Giulia Migliola

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy