• Google+
  • Commenta
20 luglio 2011

Diritto al futuro: al via il Fondo Mecenati

Varata dal Ministro della Gioventù, di concerto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, una nuova iniziativa rivolta ai giovani: Diritto al Futuro, un insieme di azioni rivolte alle nuove generazioni sui temi del lavoro, della casa, della formazione e dell’autoimpiego.
Sono 216, in totale, i milioni di euro stanziati, incrementati fino alla cifra di 300 grazie al cofinanziamento pubblico e privato.

Tra le misure facenti parte del pacchetto Diritto al Futuro, il Decreto Mecenati rappresenta uno strumento per promuovere, sostenere e sviluppare l’imprenditoria giovanile e il talento dei giovani nel campo della cultura, delle arti e della tecnologia.
Il meccanismo attivato è quello del cofinanziamento pubblico di iniziative predisposte da soggetti privati. Il cofinanziamento è concesso a titolo di compartecipazione finanziaria, nel limite massimo del 40% del costo complessivo del progetto, e fino ad un massimo di 3 milioni di euro.

I progetti possono essere presentati dopo trenta giorni dalla pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale e per i tre mesi successivi. I progetti devono essere finalizzati a:

-* promuovere lo spirito e la capacità imprenditoriale tra i giovani di età inferiore ai 35 anni, favorendo e supportando la nascita o l’avvio di nuove imprese oppure sviluppando e sostenendo imprese già costituite, con particolare riguardo ai settori: dell’eco-innovazione e dell’innovazione tecnologica; del recupero delle arti e dei mestieri tradizionali; della responsabilità sociale d’impresa; della promozione dell’identità italiana ed europea;
-* sostenere lo sviluppo del talento, dell’immaginazione, della creatività e delle capacità d’innovazione dei giovani nel campo della cultura, della musica, del cinema, del teatro, dell’arte, della moda e del design dei giovani di età inferiore ai 35 anni, anche attraverso la concessione di premi, borse di studio o esperienze formative;
-* promuovere lo sviluppo dell’innovazione tecnologica, anche al fine di valorizzare i risultati della ricerca scientifica, favorendo l’acquisizione e/o l’utilizzo di brevetti e/o il trasferimento tecnologico promossi da giovani di età inferiore ai 35 anni.

I progetti devono avere rilevanza nazionale (destinati ad essere attuati in non meno di 3 Regioni), rispettare il principio delle pari opportunità tra uomini e donne e avere una durata minima di dodici mesi e massima di trentasei mesi.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 4 luglio, è stato pubblicato l’Avviso Pubblico della procedura per il cofinanziamento dei progetti del Fondo Mecenati. Sul sito del Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri sono disponibili l’Avviso Pubblico, la domanda di ammissione e le linee guida del progetto.

Azzurra Mancuso

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy