• Google+
  • Commenta
2 novembre 2011

Bear Grylls ha ragione: gli insetti sono buoni, ecco perché

Bear Grylls
Bear Grylls

Bear Grylls

A Bear Grylls, avventuriero e naturalista di Discovery Channel, staranno fischiando le orecchie.

Secondo alcuni ricercatori dell’Università Autonoma di Mexico D. F. il nutrimento del futuro sarebbe a base di insetti. Nel corso dell’11/mo Congresso della Nutrizione tenutosi a Madrid, i ricercatori hanno avuto modo di spiegare i contenuti dei loro studi:

“ Larve di tarme imperiali, lepidotteri ed uova di formica sono specie ricche di macronutrienti e rappresentano un toccasana per la salute”.

Si tratta, senza ombra di dubbio, di una proposta alimentare innovativa, originale, forse anche troppo.

In realtà, spiegano i ricercatori messicani, questa bizzarra dieta avrebbe origini piuttosto arcaiche.

Ad ogni modo, gli esiti della ricerca rivelano che tali specie d’insetti sono caratterizzate da un’effettiva valenza proteica: ” Per fare il pieno di proteine – continuano i ricercatori – bisogna optare per i lepidotteri thai, mentre per integrare i minerali, dopo una partita a calcio, l’ideale sono le uova di formica.

Gli insetti forniscono una dieta variegata, salutare e ricca di proteine, grassi, fibre e carboidrati solubili. L’assunzione d’insetti, quindi, rappresenta una base equilibrata per una sana alimentazione”.

Che dire: Bear Grylls ha ragione. Gli insetti fanno bene!

Antonio Migliorino

Google+
© Riproduzione Riservata