• Google+
  • Commenta
16 novembre 2011

Prova con ADI

A differenza di tutti i dottorandi con borsa, quelli senza sono costretti a provvedere al loro sostentamento in maniera autonoma, anche in caso di periodo di studio o di attività di ricerca all’esteroQuella del dottorato è una delle strade più difficili nell’ambito universitario, un limbo in cui si rimane sospesi in Italia, con l’incertezza di non riuscire addirittura a terminare la propria ricerca se non si ottiene un finanziamento di sostegno. Pur avendo sostenuto un concorso pubblico e avendo oltrepassato una barriera, ci si trova spesso nella difficile condizione dei: dottorandi senza borsa.

La ricerca dei dottorandi senza borse è gratuita ed il loro lavoro non viene ovviamente retribuito ma questo non è tutto. I dottorandi sono costretti a versare i contributi per una tassa annuale che si aggira intorno ai 1000 euro , detta appunto, tassa di dottorato. Nasce in Italia, a tutela della categoria, l’ADI, associazione dottorandi italiani, che si impegna quest’anno a portare avanti una petizione per l’abolizione della tassa annuale.

A differenza di tutti i dottorandi con borsa, quelli senza sono costretti a provvedere al loro sostentamento in maniera autonoma, anche in caso di periodo di studio o di attività di ricerca all’estero. L’eliminazione della tassa e della differenza sostanziale tra posti con borsa e senza che al momento ammonta al 50 % sarebbe in linea legislativa eliminato dalla legge 240 del 2010 (art.19), che lascia spazio al singolo Ateneo di decidere quanti posti senza borsa attribuire.

Lascia ampio margine di pensiero la reinterpretazione che il ministero abbia attuato al decreto emanando il regolamento senza accennare al numero di posti con borsa , senza ovviamente eliminare la tassa del dottorato. Per informazioni sulla petizione e sull’adi è possibile visitare il sito:http://www.petizionionline.it/petizione/eliminiamo-le-tasse-di-iscrizione-al dottorato-di-ricerca-per-i-dottorandi-senza-borsa/5310 ..

Valentina Quaranta

Google+
© Riproduzione Riservata