• Google+
  • Commenta
22 febbraio 2012

Shoah e deportazione, lezioni di storia all’Università di Genova

Domani 23 Febbraio presso l’Aula Magna dell’Università di Genova in Via Balbi 5 a partire dalla ore 9,30 si terrà il seminario dal titolo “La deportazione e la Shoah. Lezioni di storia e testimonianze“. Una lezione di storia appunto, aperta non solo agli studenti universitari cui è rivolta in particolare, ma a tutta la cittadinanza. L’Ateneo ligure è da oltre un decennio tra i più attivi nelle attività legate al “Giorno della memoria” istituito a livello nazionale con la Legge 211 del 2000. Il seminario è presieduto dal Prorettore dell’Università Maurizio Martelli ed è patrocinata, tra le altre, da Regione Liguria, Provincia e Comune, Comunità Ebraica di Genova e Associazione nazionale ex deportati politici.

La prima parte andrà dalle 9,30 alle 12,30 con l’introduzione del Prof. Martelli cui seguirà l’intervento di Anna Maria Lazzarino Del Grosso della Facoltà di Scienze Politiche sul “Pensiero razzista nella prima metà del Novecento“. A seguire Roberto Sinigaglia della Facoltà di Lettere parlerà de “Le Leggi razziali negli anni Trenta“; Maria Elisabetta Tonizzi di Scienze Politiche della “Shoah“;  Guido Levi di Scienze Politiche sulla “Deportazione politica e militare: il caso italiano“; chiude la mattinata Laura Cerasi di Scienze della formazione con l’intervento “Dalla negazione della cittadinanza allo sterminio. Le altre vittime dei lager nazisti“. Si riprende il pomeriggio dalle 15 alle 18, dove Giovanni Battista Varnier preside di Scienze Politiche presenterà le testimonianze di Lilli della Pergola, Piero dello Strologo, Gilberto Salmoni e Gaia Olla. A conclusione della giornata saranno presentati i risultati di una ricerca del Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (Cdec) dal titolo “L’antisemitismo un male che non passa“. Il programma dettagliato è visibile sul sito della Facoltà di Scienze Politiche.

Google+
© Riproduzione Riservata