• Google+
  • Commenta
24 marzo 2012

670 siti aperti al pubblico grazie alla FAI

Il 24 e il 25 marzo saranno due giornate all’insegna della salvaguardia del patrimonio nazionale da parte del FAI, Fondo Ambiente Italiano, il quale da più di 35 anni agisce a favore della preservazione e della valorizzaizione dell’ambiente e dei siti storici italiani.

La giornata di oggi e di domani celebrerà la ventesima edizione della Giornata di Primavera avente luogo in centinaia di siti, dei quali il pubblico non può generalmente usufruire ma che diventeranno accessibili per questa particolare occasione.

I siti aperti raggiungono il numero di 670 tra i quali sono compresi: il Complesso Borromiano dell’Oratorio dei Filippini (Roma), il Palazzo della Banca d’Italia (Milano) e la Pontificia Reale Basilica di San Giacomo degli Spagnoli (Napoli); il risultato è stato raggiunto dal FAI grazie anche all’aiuto delle istituzioni e dei cittadini, se si volesse contribuire al lavoro del FAI si può inviare un SMS o chiamare da rete fissa il numero 45504 fino al 25 marzo.

Per l’enco dettagliato di tutti i luoghi aperti al pubblico si può visitare il sito http://www.giornatafai.it/elenco-luoghi-aperti-2012.htm dal quale si può anche scaricare gratuitamente l’elenco direttamente sul proprio telefono.

“Io credo che è stato fondamentale avere il FAI per promuovere conoscenza e consapevolezza di ciò che costituisce il patrimonio storico, artistico e paesaggistico del nostro Paese“-così ha affermato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano“I risultati sono stai indubbi nel senso di suscitare nell’opinione pubblica tra i cittadini, e direi in modo particolarrissimo tra i giovani, più sensibilità e anche più capacità di pressione per questi valori dell’ambiente del patrimonio storico artistico di cui l’Italia è così ricca.

 

Google+
© Riproduzione Riservata