• Google+
  • Commenta
27 marzo 2012

Le librerie devono chiudere

Ma lo vuole ordinare?” Parole come cannoni. Quante volte l’acquirente abituale di libri, o l’amante della letteratura e della saggistica (per cambiare prospettiva) ha sentito pronunciare queste parole?

La città universitaria offre la possibilità di cercare il proprio percorso all’interno del mondo della letteratura (per il puro piacere di leggere, nell’accezione barthesiana del termine) e della saggistica, in particolare dei libri di testo per i corsi universitari.

Ma a volte volerli comprare originali risulta una fatica immane.

Certo che alla libreria universitaria arriva questo titolo, ma ne ordinano due” è la frase che mi ha fatto sorridere nell’ennesimo giorno di tentativi. E più volte ci si affida, per i feticisti del libro originale (dei libri da inserire nella propria biblioteca personale), purtroppo alle fotocopisterie.

Se un libro c’è, ci sono mille copie che si moltiplicano in un’istante. Ma è un fenomeno che fa inorridire chi quel libro lo desidera come feticcio sulla nostra scrivania.

Fa inorridire le case editrici o i loro rifornitori, che loro malgrado sono costretti a mandare poche copie quando il librario pronuncia la famosa frase: “Lo vuole ordinare” ?

Certo, i libri di Fabio Volo o Barbara D’urso state tranquilli che li troverete sempre. O i libri usa e getta, la classica letteratura e/o saggistica commerciale. I libri “alti” non si trovano perchè ci sono poche richieste. Ed essendoci poca domanda, c’è poca disponibilità sul momento.

Sui libri commerciali, è la moda del momento a dettare leggi di mercato. Se questa “notizia” dei libri introvabili dovesse fare il giro del web e dei notiziari, gli sciacalli ci farebbero un libro o un saggio, ognuno da una prospettiva diversa. Terminato il tema della stagione, pronti a sfornare tutti libri identici su temi di passaggio.

Dan Brown è stato furbo, inventó un genere e da lì in poi ecco che nelle librerie si sono moltiplicate mille copertine con santuari, vecchi monasteri con la scritta: il thriller dell’anno. Poi, spolpato il tema fino all’osso, quando ormai anche gli alieni rimarranno vittima di qualche monaco o associazione religiosa, ecco che si cambierà genere.

Come dite? Esiste internet per ordinare libri? Tra ricarica post pay e spese di spedizione se non si superano le 20 euro canoniche, vogliamo tutto e subito. Per il bene degli ordinanti.

Google+
© Riproduzione Riservata