• Google+
  • Commenta
6 marzo 2012

“L’ira dei murales”

 

L’associazione Casaggi Onlus, in collaborazione con il Glam Club e grazie al contributo dell’Università di Cagliari e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari presenteranno Sabato 17 Marzo, alle 18.30 presso il Glam club di via Barone 27 a Cagliari , il libro-reportage  “L’ira dei murales” .

L’autore Nicola Guerra, studia e descrive i murales di stampo repubblicano presenti sulle mura di Belfast e Derry al Maggio del 2009. L’ispirazione arriva da un viaggio dell’autore nell’Irlanda del Nord durante il quale ha potuto rapportarsi con il gruppo di street artists che li hanno realizzati, i membri del Bogside Artists. La loro azione, resa possibile anche grazie al contributo finanziario dei cittadini, ha trasformato così le vie di Belfast e Derry in una vera e propria galleria d’arte  a cielo aperto, che ha assunto un carattere sociale più che artistico.

I murales indipendentisti danno voce a ciò che si è taciuto per anni e che ancora non ha abbastanza voce, eventi tragici come il Bloody Sunday (1972) durante il quale nel corso di una marcia per i diritti civili vennero uccisi 13 cattolici dai soldati inglesi, il sacrificio degli Hunger Strikers, le leggi liberticide che consentono l’incarcerazione senza processo, sono solo alcuni dei temi rappresentati e attraverso i quali la comunità cattolica nord irlandese vuole veicolare il proprio messaggio di ribellione e di denuncia ma anche di indipendenza e dei valori che la contraddistinguono.

Nicola Guerra non si sofferma solo su questi aspetti, i più visibili certamente, ma fa un’analisi del linguaggio, dell’iconografia, del simbolismo politico e sociale che queste opere d’arte esprimono, analizzando i “writers” come guerrieri armati di pitture e bombolette spray.

Il libro di 150 pagine è arricchito con più di 80 foto a colori e interviste ai membri del Bogside Artists e a ex militanti dell’IRA (Esercito Repubblicano Irlandese).

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata