• Google+
  • Commenta
3 marzo 2012

Roma Tor Vergata dedica tre giornate per la cultura iraniana

Cadono proprio a pennello le giornate della cultura iraniana dei giorni 5, 6 e 7 marzo, presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Tor Vergata.

Questo è un momento molto delicato per l’Iran, proprio nelle ultime ore sono in corso le votazioni per le elezioni parlamentari, l’Iran gioca una partita molto importante proprio tra i due principali leader del regime: Ahmadinejad e Khamenei.

Ma lasciando da parte politica e cronaca iraniana, l’Università Tor Vergata ha deciso di dedicare ampio spazio alla cultura e all’arte di questo popolo spesso offuscata dalle innumerevoli vicende dolorose che ha dovuto subire. Durante queste giornate si lasceranno da parte i colpi di stato, l’autocrazia e le guerre per fare luce su una grande cultura.

Tutto avrà inizio con la presentazione di un magnifico libro scritto dal professor Mohammad Hossein; proseguendo con la visione di uno dei film più suggestivi del panorama iraniano recente “Una separazione” di Asghar Farhadi; e in conclusione per l’ultima giornata un concerto di musica Persiana.

La manifestazione, curata dal prof. Massimo Papa e la prof. Maria Giovanna Stasolla avrà inizio lunedì 5 marzo alle ore 10:30 presso l’aula Sabatino Moscati.
Dopo i saluti della prof. Marina Formica (Pro Rettore alla Cultura e Vice Preside della Facoltà di Lettere) e del dott. Mohammad Ali Hosseini (Ambasciatore della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia), si entrerà nel vivo della manifestazione.

Prenderemo il via con il libro “Lo specchio della cultura “scritto dal prof. Mohammad Hossein Riahi docente di Storia dell’Islam presso la Facoltà di Storia dell’Università di Isfahan e autore di diversi libri sulla storia dell’Islam.
Molti saranno gli interventi da parte di : prof. Ehsan Moshglani (Docente di Amministrazione Culturale dell’Università di Isfahan e documentarista), il prof. Mohammad Hadi Zahedi Vafa (Docente dell’Università di Tehran) e il prof. Michele Bernardini (Università di Napoli “L’Orientale”).

Per la seconda giornata di martedì 6 marzo, che avrà inizio alle ore 16:00 fino alle 19:00 – Aula Sabatino Moscati, si assisterà alla proiezione di “Una separazione” di Asghar Farhadi (Iran 2011).
Un film conosciuto e per tre volte premiato al Festival di Berlino 2011: Orso d’Oro come Miglior Film, Orso d’Argento come Migliore Interpretazione Femminile e un secondo Orso d’Argento come Migliore Interpretazione. Anche per questo secondo appuntamento interverranno il prof. Giovanni Spagnoletti, docente di Cinema, fotografia e televisione e il dott. Federico Ferrone.

Terza e ultima giornata, mercoledì 7 marzo ore 16:30 fino alle 19:30 – Auditorium, performance del gruppo di musicisti Rastan composto da: Siavash Abdi, percussione (strumenti: Zarb e Daf), Hamid Reza Bozorghi (strumenti:Tar, Sitar, canto), Hossein Mehrani (Tar, Sitar e canto , capo gruppo), Behnam Javid (strumenti: Kamanche).
Il gruppo nel 2002 ha vinto il primo premio del Festival Mehregan a Dubai. Ha inciso più di 17 album di musica tradizionale iraniana.

Cosa aspettate!? C’è un altro mondo da scoprire!

Google+
© Riproduzione Riservata