• Google+
  • Commenta
4 aprile 2012

Associazione Iconauta: al via il “Lecce Contemporary Art For Families”

L’Associazione Iconauta lancia il progetto formativo/ culturale di divulgazione artistica, Lecce Contemporary Art For Families , il giorno Sabato 7 Aprile 2012;  un’iniziativa promossa dall‘Associazione Iconauta, per raccontare l’arte alle famiglie, ai figli, ai genitori, ad esperti amatori, estimatori d’arte ed anche ai non “addetti ai lavori”. Il percorso didattico si articola in diverse location leccesi.

In sinergia con giovani curatori d’arte, educatori museali e didattici, illustratori e designer, la neonata Associazione Iconauta, in collaborazione con Fondazione Palmieri,  promuove il riconoscimento della conoscenza dell’arte quale efficace strumento di animazione territoriale.

Privilegiando l’esperienza diretta per trasmette un approccio educativo ai linguaggi artistici, le attività dell’associazione si inquadrano entro un progetto di crescita sociale e civile, dedicato a tutta la comunità salentina.L’Ass. Iconauta, in collaborazione con Fondazione Parlmieri coordina, mediante l’attivazione e la gestione di servizi utili ai fine collettività, la continua cooperazione con istituiti culturali presenti sul territorio nazionale.

Il Programma del Lecce Contemporary Art For Families : start up Sabato 7 Aprile , ore 9.30, presso la sede della Fondazione Palmieri onlus, in vico Dei Sotterranei, una delle stradine più suggestive e misteriose nel cuore del centro storico della città di Lecce. Previsto, oltre al primo raggruppamento dei partecipanti, un dibattito aperto sui più importanti temi legati al mercato dell’arte ed alla promozione artistica.

Prima tappa h. 10-12 “Percorso per gli adulti”: la prima tappa del percorso è la galleria RIVAARTECONTEMPORANEA, nel cuore del centro storico della città : da qui sarà possibile osservare le opere di Silvia Argiolas, Alice Colombo, Silvia Idili e Dario Molinaro.

Durante la seconda tappa del percorso ci si sposterà negli spazi della PRIMO PIANO LIVINGALLERY di Dores Sacquegna, dove insieme alla stessa gallerista, ci sarà in programma un’esposizione di un collettivo di artiste attive in Italia e all’estero; occasione d’incontro con l’opera d’arte in maniera diretta. Una mediazione culturale da parte degli stessi protagonisti dell’opera guiderà il pubblico composito, e giungerà a stabilire infine, una relazione personale con la stessa opera d’arte.

Per i più piccoli invece è stato concepito un laboratorio creativo:”Fare per capire” l’arte. Il percorso per i ragazzi prevede la fruizione delle opere di Cosimo Damino Tondo, esposte nella mostra “battagliaguerriglialibertà“, allestita presso la stessa sede della Fondazione,l’ex chiesa di San Sebastiano.

L’utilizzo di giochi originali ed inediti, permetteranno ai ragazzi di entrare nel mondo dell’ opera d’arte, facendo si che i piccoli artisti in erba ne possano cogliere, in maniera del tutto spontanea e giocosa, anche agli spetti ed i concetti più complessi legati alla realizzazione ed alla comprensione artistica. Verrà inoltre proposto ai bambini un “laboratorio tattile“, ispirato alle attività didattiche di Bruno Munari ed al “Manifesto del tattilismo”,scritto nel 1921 da Filippo Tommaso Marinetti.

Google+
© Riproduzione Riservata