• Google+
  • Commenta
16 aprile 2012

Ferro: «Dedicare a Dalla tutta l’Unipol arena»

La dichiarazione fatta nella data bolognese del concerto

L’amore è una cosa semplice. Non solo l’amore fra due persone, ma anche quello tra un artista ed i suoi fan, o tra due cantanti che conoscono la stessa lingua, quella della musica. Un amore legato all’arte e all’affetto di una persona che ha lasciato il segno a Bologna e non solo.

Tiziano Ferro questo deve saperlo bene. La proposta, fatta a Casalecchio di Reno in una Unipol Arena chiassosa e strapiena, non è passata inosservata al pubblico accorso alla data bolognese del tour: “Ho saputo che a Lucio Dalla è stata dedicata una piccola parte di questo palasport. Ma io dico che gli va dedicato tutto, e se si fa una petizione io la firmo”.

La Virtus Pallacanestro Bologna aveva dedicato all’artista bolognese la tribuna ovest dell’impianto, dove Dalla era solito assistere alle partite delle Vu nere bolognesi, squadra di cui era appassionato tifoso.

Un’idea apprezzabile, che però non è bastata a Tiziano Ferro, pronto ad un rilancio che ha incontrato l’entusiasmo degli 11.000 presenti nell’impianto, pronti a sottoscrivere idealmente con urla e cori l’idea del cantautore di Latina.

Le due ore di concerto si sono divise tra le canzoni dell’ultimo cd e i singoli che hanno segnato la discografia di Tiziano Ferro, rendendolo celebre in tutta Europa ed una delle voci italiane più significative.

Le scenografie, spettacolari e suggestive, hanno ospitato oltre alle canzoni momenti in cui Tiziano Ferro si è dimostrato più maturo, pronto a confrontarsi con i fan, a scherzare e ad emozionarsi con loro e per loro. I dieci anni di carriera sono stati festeggiati con video commentati dalla voce commossa dell’artista. Una mossa vincente per una città che ha sempre cercato ed amato nei suoi artisti e portabandiera un elemento fondamentale: la sincerità.

Google+
© Riproduzione Riservata