• Google+
  • Commenta
29 aprile 2012

Mamme non stressatevi: a rischio la salute del vostro bambino

Studio scientifico sull'alimentazione in gravidanza
Mamme in gravidanza

Mamme in gravidanza

Troppo stress durante i primi mesi di gravidanza? Mamme fate un lungo respiro e rilassatevi o il vostro piccolo potrebbe avere una grave carenza di ferro, con conseguenze disastrose per la sua salute psico-motoria. La mancanza di ferro può portare, in fatti, a gravi deficit mentali.

Questo è quanto è emerso da uno studio presentato proprio oggi, domenica 29 aprile, presso la Pediatric Academic Societies (PAS) a Boston.

I ricercatori, guidati da Rinat Armony-Sivan, PhD, direttore del laboratorio di ricerca di Psicologia presso l’ Ashkelon Academic College, hanno reclutato le donne incinte che stavano per partorire al Barzilai Medical Center.

Le donne sono state distinte in due gruppi:

il primo gruppo di donne (gruppo stress) ha vissuto in una zona dove sono avvenuti più di 600 lanci di razzi, durante il primo trimestre di gravidanza;

il gruppo di controllo ha vissuto nella stessa zona, ma è costituito da donne rimaste incinte, tre – quattro mesi dopo gli attacchi con i razzi.

Innanzitutto le donne sono state sottoposte ad una serie di controlli per verificare lo stato di salute della madre e del piccolo. Esse hanno inoltre compilato un questionario sulla depressione e ansia, e sono state sottoposte ad una accurata valutazione psicologica, onde determinare il loro livello di stress.

Dopo il parto, è’ stato prelevato del sangue dal cordone e sono state misurate le concentrazioni di ferritina sierica (ferro).

I risultati hanno mostrato che i 63 bambini le cui madri erano nel gruppo di stress presentavano concentrazioni di ferritina più basse rispetto ai 77 bambini del gruppo di controllo.

Il Dr. Armony-Sivan ha detto.”Le donne incinte dovrebbero essere consapevoli che la loro salute, alimentazione, livello di stress e stato d’animo influisce sulla salute del loro bambino.”

Il Dr. Armony-Sivan ha anche concluso che può essere consigliabile sottoporre i bambini ad un controllo mirato prima dei 12 mesi di età, soprattutto in popolazioni ad alto rischio, in modo che la carenza di ferro, con o senza anemia, possa essere diagnosticata precocemente e trattata prima che diventi cronica e grave.

Google+
© Riproduzione Riservata