• Google+
  • Commenta
16 aprile 2012

Medici specializzandi di Perugia protestano il 16 e 17 aprile

Dalle 8,oo di mattina del 16 aprile fino alle 20,oo del giorno successivo i medici specializzandi entrano in sciopero all’ospedale di Santa Maria della Misericordia di Perugia; la decisione è stata presa pochi giorni fa, 13 aprile, quando i medici in formazione di Perugia si sono riuniti per esaminare due questioni: innanzitutto hanno dato vita ad un’associazione che possa fargli da portavoce denominata  “Associazione Medici Specializzandi Università di Perugia” ed in secondo luogo hanno confrontato le proprie opinioni circa il decreto di Monti chiamato “Cresci Italia” approvato dal governo il 4 aprile e che tra i vari cambiamenti comporta l’aggiunta di una tassa alle borse di studio dei medici specializzandi che già si annoverano tra le più basse d’Europa.

Per questo motivo l’associazione ha indetto uno sciopere nelle giornate di domani e dopodomani ma l’astensione al lavoro non rientra esclusivamente nei confini di Perugia  infatti la mobilitazione degli specializzandi si diffonde in tutta Italia e in particolare il 17 aprile si terrà una manifestazione a Roma presso Montecitorio.

In “Cresci Italia” è presente un comma che considera di eguale livello le borse di studio superiori a 11.500 euro all’anno con il reddito da lavoro dipendente, la conseguenza di ciò prevede la diminuzione dai 200 ai 300 euro il guadagno del medico specializzando.

FederSpecializzandi e altre associazioni di categoria ed organizzazioni sindacali appoggiano lo sciopero con lo scopo di vedere la tassa abolita e si scusano dei disagi che potrebbero creare nella popolazione data l’astensione dall’attività.

 

Google+
© Riproduzione Riservata