• Google+
  • Commenta
16 maggio 2012

Bastano solo 3 ore per ingrassare: minacciato il girovita!

Più si avvicina l’ansiogeno tempo della “prova costume” più le notizie sulla forma fisica assumono connotazioni sempre più drammatiche! Care donne, gentili uomini c’è, purtroppo, una pessima notizia per voi che cercate forsennatamente, attraverso diete, intrugli e tanto sport a non farvi beccare “impreparati” dalla bella stagione ormai alle porte, nonostante le minacce della Squall Line!

L’emerito professor Fredrik Karpe, docente di medicina metabolica a Oxford, infatti, ci informa oggi, che ingrassare, “non è mai stato così facile!”. Lo studio inglese, si è concentrato, in particolare, sull’analisi del percorso che farebbe il cibo “grasso” dopo l’ingerimento. I risultati rilevati dal comportamento di questi cibi nel corpo dei “poveri volontari”, non conforteranno sicuramente chi per tutto l’anno suda sette camice nelle migliori palestre e mangia ormai “per sopravvivere”!

Pare, infatti, che le molecole grasse contenute nei cibi ingeriti, impiegherebbero un’ora o più per ridursi in piccoli frammenti nello stomaco: una volta avvenuto il processo di “sminuzzamento” dei grassi, poi, le stesse molecole, si dirigerebbero senza soste intermedie, direttamente nel sangue, in formato “gocce”!

Le piccole e apparentemente “innocue” goccioline iniziano così il loro viaggio diretto verso tutti i meandri più oscuri del nostro corpo. Ma dov’è che vanno soprattutto a immagazzinarsi? Ovvio, al girovita! Tutto ciò in sole poche ore. Se, esiste ancora un margine di speranza per i cibi ingeriti a colazione, però, questo è completamente da escludere, secondo il ricercatore, per i pasti ingeriti a cena.

Durante le ore serali, infatti, a causa dei cambiamenti ormonali a cui è soggetto il nostro corpo, più della metà delle “gocce” raggiungono l’obiettivo girovita.

In dettaglio, spiega il professore, di trenta grammi di grassi ingeriti a cena, circa 2/3 cucchiaini di quest’ adipe liquido, si posizionano esattamente nel luogo sacro delle maniglie!

Ma non disperate, la possibilità di conservare il proprio fisico asciutto e atletico, pare esista ancora: sembrerebbe, infatti, che fare tanta attività fisica,  possa contrastare il fenomeno descritto, poiché questo deposito nel giro vita, in realtà sarebbe momentaneo.

Fare attività fisica regolare, dunque, costringerà le goccioline ad un comportamento più “corretto”. Lo sforzo fisico, infatti, le trasformerà da grassi inutili in energia muscolare.

Google+
© Riproduzione Riservata