• Google+
  • Commenta
9 Maggio 2012

Concorso nazionale del podcast didattico nella scuola, a Udine

Udine, 9 maggio 2012 – Venerdì 11 maggio, alle 10, nell’aula 2 della facoltà di Scienze della formazione dell’Università di Udine (via Margreth 2), si terrà la premiazione del secondo “Concorso nazionale del podcast didattico nella scuola”. L’iniziativa, organizzata dalla facoltà di Scienze della formazione dell’Ateneo friulano, vuole sostenere e premiare la valenza educativa del podcast e la sua diffusione nelle attività didattiche delle scuole primarie e secondarie italiane.

I podcast didattici sono file audio-video realizzati e utilizzati da scuole, docenti e studenti per diffondere via web nuovi modi di insegnare, documentare, comunicare e collaborare senza la necessità di conoscere complessi linguaggi di programmazione.

Venti le opere in gara (prodotte dall’anno scolastico 2008-2009 a quello in corso), realizzate da una ventina di scuole di tutta Italia, di cui sette del Friuli Venezia Giulia. Verranno premiati i migliori podcast delle scuole primarie e di quelle secondarie di primo e di secondo grado. Previsti anche un premio speciale della giuria e quattro menzioni al merito.

Gli istituti scolastici della regione che partecipano sono: la Direzione didattica di Manzano (Udine); le scuole primarie “Ippolito Nievo” di Premariacco, “Ippolito Nievo” di Colloredo di Monte Albano (Istituto comprensivo di Pagnacco) e “Biagio Marin” di Trieste (Istituto comprensivo “Italo Svevo”); le scuole secondarie di primo grado “Elvira e Amalia Piccoli” di Cividale del Friuli e “Filippo Corridoni” (Istituto comprensivo “Livio Verni”) di Fogliano Redipuglia (Gorizia), e l’Isis “Bonaldo Stringher” di Udine.

 «Con il concorso – spiega il professor Roberto Albarea, supervisore dell’iniziativa – l’Ateneo intende promuovere un uso intelligente e creativo delle tecnologie educative multimediali tra insegnanti e studenti analizzando, in particolare, la valenza educativa e gli ambiti di impiego del podcast. L’edizione di quest’anno premierà non solo la singola opera, ma il percorso didattico seguito, valutando anche altri prodotti presentati e considerati come un insieme progettuale».

La giuria è composta da Roberto Albarea (supervisore del concorso), Giampaolo Borghello, Roberto Cazzanti e Giuseppe Lucilli dell’Università di Udine, e da Olga Bombardelli dell’Università di Trento. L’iniziativa è patrocinata da Ufficio scolastico regionale, Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica (ex Irre) delle sedi di Friuli Venezia Giulia, Veneto e Umbria e Collegio “Uccellis” di Udine. Partner tecnologico è “HelloMéla” di Udine.

 

Google+
© Riproduzione Riservata