• Google+
  • Commenta
19 maggio 2012

Facebook debutta in borsa, cosa cambia per gli utenti?

Giornata importantissima per il fondatore del social network Facebook, Mark Zuckerberg, che dal 18 maggio 2012 debutta in borsa  con la sua azienda, fissando a 38 dollari il prezzo iniziale delle sue azioni nell’ipo. Ad ora la società è valutata 104 miliardi di dollari.

Al momento in tutto il mondo gli iscritti al network virtuale sono oltre 900 milioni. Da febbraio gli azionisti di Facebook hanno attivato la procedura per portare a termine le proprie acquisizioni ed hanno innovato alcuni meccanismi di funzionamento del social con il logo blu, per incrementare ancora i loro redditi, introducendo vari servizi a pagamento per gli iscritti.

Così in Nuova Zelanda se gli utenti vogliono essere sicuri che i propri amici vedano quello che pubblicano e scrivono sulle proprie bacheche, devono pagare 1,53 dollari.

Dopo l’inizio delle contrattazioni al Nasdaq, quindi, Facebook potrebbe riservare altre sorpresine a pagamento per i suoi iscritti anche in altre zone del mondo…

Di certo la spinta economica della community avrà effetti sia positivi che negativi per il social network più diffuso nel mondo, vincente soprattutto nell’advertising. Già si vocifera della possibilità di inserire AdSense nel social grazie alla tracciabilità della community, facendo ancora di più guerra a Google.

Altrettanto certo é che per noi europei al momento non è vantaggioso comprare le azioni FB per il cambio Euro/Dollaro, oggi ancora svantaggioso. E  un altro aspetto delicato e negativo é quello che riguarda la privacy, tema che ha già dato grattacapi al fondatore di Facebook…

Nei giorni seguenti capiremo quale sarà l’effetto immediato di quest odebutto in borsa e soprattutto capiremo anche se per noi normali cittadini possa rivelarsi meglio comprare o non comprare le azioni Facebook.

Google+
© Riproduzione Riservata