• Google+
  • Commenta
21 maggio 2012

“Le nuove fonti per la storia della medicina in Umbria tra Sei e Settecento”,

Lunedì 21 maggio 2012, alle ore 16.30, nell’Aula Magna della Facoltà di Medicina e chirurgia, si svolgerà il seminario “Nuove fonti per la storia della medicina in Umbria tra Sei e Settecento. Due recenti acquisizioni della Biblioteca Augusta”; è organizzato dalla Biblioteca Biomedica (c/o Polo unico Ospedaliero) in collaborazione con la Biblioteca comunale Augusta e promosso da AIB-Umbria.

La Biblioteca comunale Augusta ha recentemente acquisito due trattati manoscritti di Ludovico Viti (Orvieto 1662-1732), arricchendo così la collezione di autografi del medico orvietano che già possiede. L’evento offre lo spunto per riprendere e approfondire lo studio della medicina, e inquadrare i protagonisti locali in un panorama più generale di storia della scienza.

Ad aprire i lavori sarà il saluto del professor Luciano Binaglia, Preside della Facoltà di Medicina; seguiranno gli interventi di Enrico Capodicasa e Regina Lupi, rispettivamente docente di Storia della medicina e ricercatore di Storia moderna dell’Università degli Studi di Perugia, Paolo Capitanucci, docente di Storia della scienza presso l’Istituto Teologico di Assisi, Alessandro Menin, medico chirurgo e cultore di storia della medicina.

I lavori saranno introdotti e coordinati da Paolo Bellini, direttore del Centro Servizi Bibliotecari dell’Università degli Studi di Perugia, e Fabrizia Rossi, referente per il Fondo Antico della Biblioteca Augusta.

Nell’ambito della collaborazione tra biblioteche del Comune e dell’Università di Perugia, in occasione della giornata di studi su Ludovico Viti e i manoscritti recentemente acquistati dalla biblioteca storica di Perugia, viene proposta una mostra sulle prospettive della ricerca medica attuale, con uno spaccato sulle conoscenze e sulle tecniche più avanzate, con un riferimento al mondo della comunicazione professionale e dell’aggiornamento in campo medico.

La mostra – a cura di G. Rossetti della Biblioteca Augusta e di R. De Martino della Biblioteca Biomedica,  con il contributo scientifico del prof. Mario Rende, docente di Anatomia Umana presso l’Università degli Studi di Perugia- è allestita nell’atrio della Biblioteca comunale Augusta, in via delle Prome, ed è specialmente orientata al pubblico più ampio e meno specialistico della città. Rimarrà aperta sino al 31 maggio 2012

 

Google+
© Riproduzione Riservata