• Google+
  • Commenta
4 Maggio 2012

Quando l’inchiesta fa scuola:Luca Abete all’Università di Salerno

Si terrà martedì prossimo 8 Maggio, all’Università degli Studi di Salerno, l’incontro con l’inviato del noto tg satirico di canale 5, Luca Abete.

L’appuntamento dal titolo “Luca Abete e le sue inchieste a Strisciala Notizia. Un confronto con gli studenti” è stato fissato per le ore 11,00 a Fisciano, nell’Aula A della Facoltà di Economia del campus universitario di Salerno, in via Ponte don Melillo.

L’Università diversifica così il proprio carattere meramente didattico con l’introduzione di seminari, che come questo in particolare, ottengono un’incidenza molto positiva sul pubblico studentesco.

Questo è stato possibile grazie all’interessamento di Marialuisa Saviano, docente dell’ateneo salernitano e titolare qui del corso di “Economia e gestione delle imprese”.

Le inchieste di Luca Abete sono state oggetto altresì del percorso didattico della Facoltà di Economia, al fine di individuare le problematiche che incidono sugli aspetti economici e sociali specificatamente del territorio campano.
Queste indagini giornalistiche hanno assunto ormai le fattezze di strumenti utili alla tutela dei cittadini e per questo i giovani e gli studenti, futuro della società di domani, devono potersi confrontare e apprendere come l’esperienza sul campo e la tenacia, personificate in questo contesto dal famoso Abete, siano oggi delle armi vincenti per provare a cambiare quello che non va nel nostro Paese.

Discariche di rifiuti tossici derivanti dalla produzione industriale e tessile, prodotti cinesi importati con false certificazioni europee, discariche abusive create dalla negligenza di alcuni cittadini irrispettosi, strutture pubbliche abbandonate e ancora disservizi delle pubbliche amministrazioni, sono stati oggetto di numerosissime inchieste condotte dal giornalista di Striscia la Notizia e saranno qui nell’Università di Salerno motivo di confronto.

Gli incontri nelle università sono quelli che preferisco – afferma Luca Abete nel suo comunicato stampa – dal confronto con gli studenti, che si avviano oggi nel loro percorso formativo con stessa la curiosità e voglia che avevo io quando muovevo i primi passi nel mondo dello spettacolo, esco sempre arricchito e stimolato nel continuare il mio lavoro. Sapere che i miei servizi sono oggetto di studio mi inorgoglisce e al tempo stesso m’incuriosisce! Sono pronto e non vedo l’ora di rispondere a tutte le loro domande.

 

Google+
© Riproduzione Riservata