• Google+
  • Commenta
13 giugno 2012

Ad Alghero lezione di animazione dai maestri degli effetti di Hollywood

Dal 15 giugno al 1° luglio si terrà ad Alghero la seconda edizione del workshop progettuale InformAnimation, un corso organizzato dalla facoltà di Architettura, nell’ambito del programma Erasmus Intensive Programme, che punta a esplorare le potenzialità del linguaggio dell’animazione nel trasformare contenuti complessi in dati accessibili e di immediata comprensione, riservando una particolare attenzione alle piattaforme web dedicate all’informazione, ai processi di disseminazione e alla comunicazione virale tipica dei social network.

Il progetto formativo, che costituisce la principale iniziativa nel campo della didattica avanzata del programma Erasmus IP, è stato concepito in collaborazione con un consorzio di università europee (il Technological Educational Institute di Atene, il Departamento de Diseño della Universidad Europea de Madrid, e la Faculty of Creative and Cultural Industries dell’University of Glamorgan, la John Moores University di Liverpool) di cui la facoltà di Architettura di Alghero è capofila.

Quasi trenta studenti provenienti da quattro diversi paesi europei (Italia, Spagna, Grecia, Regno Unito) saranno impegnati in lezioni frontali e attività di laboratorio su un programma di apprendimento a cavallo tra design,  comunicazione visiva, animazione e  giornalismo.

Il progetto coinvolge più di quaranta persone tra cui 28 studenti, 8 docenti e alcuni ospiti ed esperti esterni, provenienti dalle università consorziate, oltre che dall’industria del cinema e della comunicazione. Tra questi spiccano i nomi di alcuni professionisti eccellenti: Nick Bentley co-fondatore dello studio di Liverpool Uniform; Daniele Bigi, Lighting Supervisor presso the Moving Picture Company (la società che ha lavorato agli effetti di pellicole come Narnia, Prince Caspian, The Wolfman, Prince Of Persia, Harry Potter and the Deathly Hallows); Marina Estela Graça, animatrice, regista e docente dell’Università dell’Algarve.

Gli allievi del corso svilupperanno prodotti di InformAnimation in corrispondenza di specifiche richieste provenienti da committenti esterni (selezionati da una rosa di enti, laboratori di ricerca, istituti e associazioni del settore no profit): un progetto per la valorizzazione del patrimonio di fari, semafori, torri costiere, immobili e infrastrutture (Conservatoria delle coste della Regione Sardegna), una campagna per sensibilizzare i minori a un uso consapevole e sicuro dei nuovi media e internet (Save the Children), un’iniziativa volta a mettere in mostra le potenzialità del gioco come aggregatore sociale e promotore di valori e comportamenti positivi (Federazione Catalana di pallacanestro), un progetto per la salvaguardia dei siti di nidificazione della tartaruga Caretta Caretta (Archelon, organizzazione ambientalista greca), un progetto di divulgazione degli obiettivi perseguiti nel campo dei diritti umani (delegazione spagnola Amnesty International), un approfondimento culturale nella transizione tra arti decorative e design (Museo Nacional de Artes Decoratives de Madrid).

Il programma didattico dell’IP InformAnimation prevede inoltre alcune lezioni aperte al pubblico, con esperti nel campo dell’animazione, degli effetti speciali, della produzione cinematografica.

Il workshop si chiude alla sede dell’Asilo Sella ad Alghero, sabato 30 Giugno, in una serata pubblica in cui spiccano una presentazone di Daniele Bigi sugli effetti speciali realizzati per X-Men e la presentazione finale dei lavori realizzati dai partecipanti.

Maggiori informazioni su tutto il progetto formativo si possono trovare su  www.informanimation.eu, la piattaforma di lavoro, che avrà il compito di mantenere aperta una finestra di comunicazione con il network coinvolto nel progetto (i partecipanti e le loro Università, gli esperti, i professionisti esterni) e, a progetto concluso, di divulgare i risultati didattici del workshop.

 

Google+
© Riproduzione Riservata