• Google+
  • Commenta
5 giugno 2012

FIAT… contro il caro benzina

Stipulato un accordo tra FIAT ed il gruppo petrolifero API su 4200 stazioni di servizio. In un momento in cui l’impennata del costo del carburante ha raggiunto i suoi massimi storicila FIATpropone una allettante iniziativa commerciale.

Fino a fine giugno, per chi acquista una qualsiasi vettura FIAT (ma non su gli altri brand del gruppo), sarà possibile rifornirsi sulla rete di distribuzione del gruppo API, che è titolare del marchio IP, di carburante al costo di 1 euro al litro.

Fino al 31 dicembre 2015, infatti, attraverso una card attivata dal concessionario, sarà possibile rifornirsi sulla rete di distribuzione API pagando un euro. La quantità non è illimitata e varia in funzione del modello scelto.1700 litrisulla Punto, 1.200 sulla Panda, 2.000 su Bravo e Doblò, 2.500 sulla Freemont turbodiesel. Tradotto in chilometri si va dai 45 mila della Bravo Multijet ai 23 mila della 500 a benzina.

Va detto che la promozione non è cumulabile con altre offerte in corso e che alla fine il risparmio è sull’ordine dei 1.500, una cifra equivalente ad altri sconti praticati dalle case in tempi di crisi.

Ma in questo caso l’importo finale dipende dalle oscillazioni dei prezzi del carburante. L’offerta ha però un grosso impatto commerciale, in un momento in cui l’aumento delle accise deciso da governo per trovare i fondi per la ricostruzione a seguito del terremoto in Emilia Romagna, ha portato ad un nuovo aumento del costo del carburante.

Tale promozione potrebbe inoltre essere la prima di una nuova direzione commerciale e promozionale anche per le altre case costruttrici, che potrebbero stilare rapporti con i fornitori di combustibili ed aprire nuovi scenari sui mercati automobilistici in un momento in cui costo di benzina e gasolio rappresenta la voce più importante del bilancio di una vettura.

Google+
© Riproduzione Riservata