• Google+
  • Commenta
12 giugno 2012

Giornate messinesi di epilettologia clinica

Venerdì 15 e sabato 16 giugno, con inizio alle ore 8.30,  si terrà presso il Palazzo dei Congressi dell’AOU “G. Martino”  la 5a edizione delle Giornate Messinesi di Epilettologia Clinica intitolata “1912-2012, dal fenobarbital ai farmaci di terza generazione. Un secolo di progressi in epilessia”.

L’evento, organizzato del Prof. Francesco Pisani del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Messina, è patrocinato dalla Società Italiana di Neurologia, dalla Lega Italiana contro l’Epilessia, dall’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Messina e dalla Associazione Siciliana per l’Epilessia.

Nel corso del convegno, il Rettore, Prof. Francesco Tomasello, terrà una Lettura Magistrale su “Attualità e prospettive future della moderna neurochirurgia mini-invasiva”.

Al Convegno parteciperanno, tra gli altri, il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, Prof. Emanuele Scribano, dil Direttore Generale dell’AOU “G. Martino” Dott. Giuseppe Pecoraro, il Direttore Sanitario, Dott. Manlio Magistri, il Presidente dell’Ordine dei Medici Dott. Giacomo Caudo e i professori Giuseppe Vita, Antonio Toscano, Dino Bramanti, Corrado Messina, Antonino Germanò, Gaetano Tortorella e Paolo Girlanda.

Quest’anno ricorre il centenario dall’introduzione del primo farmaco antiepilettico, tuttora in uso, che è il fenobarbital. In questi cento anni sono stati fatti numerosi importanti progressi, relativi alla diagnosi ed alla cura di questa malattia, che è in assoluto una delle più frequenti in ambito neurologico e comporta un rilevante impatto sociale. I Relatori, provenienti, oltre che dalla Sicilia, da varie regioni italiane, sono tra i massimi esperti a livello nazionale ed internazionale in vari settori dell’epilettologia e svilupperanno le tematiche di loro competenza delineando lo stato dell’arte delle più importanti aree epilettologiche.

Google+
© Riproduzione Riservata