• Google+
  • Commenta
9 giugno 2012

L’Arte per il terremoto in Emilia – all’asta opere di artisti nazionali e internazionali

 Su iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena – Fondazione Fotografia e della Galleria Civica di Modena, che collaborano con la Sovrintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Modena e Reggio Emilia, verrà istituita un’asta di opere d’arte, al fine di sovvenzionare la ricostruzione nei territori terremotati dell’Emilia Romagna.

La proposta fa parte dell’azione di sostegno avanzata dalle fondazioni bancarie modenesi che, tutte insieme, hanno stipulato l’istituzione di un fondo straordinario per la ricostruzione delle scuole materne, elementari e medie, predisponendo, pertanto, il loro totale supporto.

Il Direttore della Galleria Civica, Marco Pierini e il curatore della Fondazione Fotografia, Filippo Maggia, si stanno attivando per la realizzazione di una vasta rete di artisti nazionali e internazionali che metteranno a disposizione le loro opere, a dimostrazione della vicinanza di tutto il mondo artistico alle popolazioni terremotate.

L’asta avrà luogo il 27 giugno prossimo presso l’Ex-Ospedale “Sant’Agostino” e sarà condotta da Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s: il ricavato sarà devoluto unicamente alla riedificazione dei siti pubblici culturali. A oggi, oltre quaranta fra artisti e fotografi, provenienti da tutta Europa, hanno accettato di donare le loro opere alla Fondazione. Si auspica un incremento del numero, fino al giorno della presentazione.

Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Andrea Landi, si augura che questa iniziativa possa costituire un ausilio significativo alle prime emergenze e sottolinea come non soltanto la provincia, ma tutto il sistema nazionale delle fondazioni, abbia dato prova di un pronto sostegno.

Google+
© Riproduzione Riservata