• Google+
  • Commenta
21 giugno 2012

Illusione di Delboeuf: una risposta all’obesità

Illusione di Delboeuf
Illusione di Delboeuf

Illusione di Delboeuf

Ecco cosa dice la teoria di Delboeuf: cos’è l’illusione dei due cerchi posti uno vicino all’altro.

Dalla teoria alla ricerca, dalla scienza alla curiosità sull’illusione applicata alla obesità.

Secondo l’illusione di Delboeuf se due cerchi di identiche dimensioni vengono posti l’uno vicino all’altro e uno dei due cerchi viene posto all’interno di un anello, il cerchio all’interno dell’anello appare più grande del cerchio non circondato se l’anello è vicino pur avendo la stessa dimensione.

L’illusione ottica di Delboeuf apparentemente insignificante se accostata alla parola obesità, offre al contrario una valida risposta al medesimo problema. Ciò che fanno notare due ricercatori l’uno del Georgia Institute of Technology e l’altro della Cornell University è che (come riporta il Sole 24 Ore) “mangiare in un piatto dal colore diverso rispetto a quello del cibo ma della stessa tonalità di tavolo, tovaglia o tovagliette può aiutare a dimagrire riducendo le porzioni e, quindi, le calorie ingerite ad ogni pasto”.

Gli studiosi dunque asseriscono che se il colore del condimento è uguale a quello del piatto le porzioni sono il 22% più grandi mentre se i piatti sono della stessa tonalità del tavolo, della tovaglia o delle tovagliette le porzioni di cibo si riducono del 10% (dal Sole 24 Ore).

I due ricercatori sfruttando appunto il principio dell’illusione dei due cerchi hanno donato una nuova speranza a coloro che anche per motivi genetici soffrono di un grave disturbo fisico come l’obesità; disturbo che può condurre al diabete e addirittura compromettere le funzioni cardiovascolari.

È bene ricordare infatti che i fattori genetici spesso sono responsabili dell’obesità, dunque, considerando la familiarità è d’obbligo seguire le diverse accortezze onde evitare gravi scompensi fisici. Fino ad ora i metodi più efficaci per prevenire e/o controllare il problema risiedono in una equilibrata alimentazione e nell’attività fisica. Quasi banditi cibi grassi e molto conditi.

Google+
© Riproduzione Riservata