• Google+
  • Commenta
22 giugno 2012

Modena e Reggio Emilia: Premio Giordana Masetti alla Dott.ssa Carlotta Ferrari

La dott.ssa Carlotta Ferrari laureatasi alla Facoltà di Agraria della sede d’Ateneo di Reggio Emilia si è aggiudicata il Premio alla ricerca “Giordana Masetti” istituito da Europass Parma, in partenariato con EFSA (European Food Safety Authority), quale riconoscimento a giovani ricercatori e laureati impegnati sul tema della sicurezza alimentare.
Il premio permetterà alla giovane di effettuare uno stage presso l’autorità europea per la sicurezza alimentare.
È la reggiana Carlotta Ferrari la vincitrice della prima edizione del Premio “Giordana Masetti”, istituito da Europass Parma in partenariato con Efsa (European Food Safety Authority), l’autorità europea per la sicurezza alimentare, intitolato alla funzionaria Europass scomparsa alcuni mesi fa.
Il premio, riservato a giovani con tesi di dottorato, di laurea specialistica e/o magistrale degli atenei dell’Emilia Romagna, era finalizzato a valorizzare studi e ricerche condotte sul “Packaging e materiali a contatto con gli alimenti: sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale”.
L’argomento della sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale, oltre che di grande attualità, rappresenta certamente, in un futuro ormai prossimo, – a detta degli organizzatori – un settore su cui puntare per dare slancio all’economia.
La dott.ssa Carlotta Ferrari ha partecipato al concorso presentandosi con una tesi di laurea specialistica dal titolo “Valutazione della idoneità al contatto alimentare di materiali plastici di riciclo”, discussa nel 2010 alla facoltà di Agraria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, avvalendosi della supervisione della prof.ssa Patrizia Fava, docente di Ingegneria alimentare e food packaging.
La tesi premiata – afferma la prof. ssa Patrizia Fava dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – è stata giudicata con molto interesse in quanto, oltre a porre particolare attenzione al tema del packaging e del materiale a contatto con gli alimenti, ha approfondito aspetti legati alla sostenibilità ambientale”. Il lavoro della dott. ssa Ferrari è risultato, inoltre, di particolare interesse anche per una sua applicabilità nel contesto produttivo alimentare della Regione Emilia-Romagna”.
Il Premio permetterà alla dottoranda di svolgere uno stage di quattro mesi presso l’Efsa.
La cerimonia di consegna del premio è avvenuta nei giorni scorsi nella sede della Provincia di Parma, alla presenza delle autorità e dei rappresentati dell’autorità europea per la sicurezza alimentare.

 

CARLOTTA FERRARI
Nata a Parma il 23 marzo 1985, ha conseguito presso la facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia la laurea triennale in Scienze e Tecnologie Agrarie con votazione 110/110 e lode (2008), e la laurea specialistica in Controllo e Sicurezza degli Alimenti con voto 110/100 e lode (2010). Attualmente è dottoranda presso la Scuola di Dottorato di ricerca in Scienze, Tecnologie e Biotecnologie Agro-alimentari (Direttore: Prof. Andrea Pulvirenti), sotto la supervisione del Prof. Alessandro Ulrici. Nel corso del 2010 ha svolto un tirocinio presso l’Istituto di Nanoelettronica della Technischen Universität München (TUM), nell’ambito del programma comunitario Leonardo da Vinci – Mobilità.

Google+
© Riproduzione Riservata