• Google+
  • Commenta
12 giugno 2012

Studenti toscani: opportunità per prestigiosi dottorati

Studenti toscani
Studenti toscani

Studenti toscani

Nuove opportunità per  studenti toscani: la Regione Toscana ha infatti pubblicato un bando per accedere a 30 borse di studio triennali intitolate “Pegaso”, della durata di tre anni, riguardanti dottorati internazionali e di alto profilo in settori di ricerca strategici presso le Università toscane.

Per settori strategici si intendono scienze della vita, biorobotica e neuroscienze, sistemi avanzati di accelerazione della conoscenza, fotonica, nano e nuovi materiali, energie rinnovabili, social innovation, spazio e aerospazio. Invece toccherà all’ANVUR (l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca) la scelta delle attività di supporto scientifico.

Il bando è rivolto a dottorandi residenti o domiciliati in Toscana, under 35 e disoccupati o inoccupati, e ha come termine per l’invio della domanda e della relativa documentazione le 13:00 del 16 luglio 2012. Nella scelta saranno considerati quattro criteri di valutazione: qualità della ricerca svolta dai docenti membri del Collegio del progetto di dottorato, qualità e coerenza dell’offerta didattica, grado di internazionalizzazione e  grado di raccordo con il sistema economico-produttivo e della ricerca. I risultati saranno pubblicati il 17 settembre 2012.

Ha così commentato la vicepresidente di Regione Toscana, Stella Targetti: “Tre gli obiettivi che intendiamo perseguire: il sostegno alle attività di alta formazione post laurea ad alta qualificazione con particolare riferimento ad ambiti di ricerca innovativi per lo sviluppo toscano; il sostegno alla competitività internazionale attraverso la valorizzazione delle eccellenze; il rafforzamento delle sinergie tra alta formazione, ricerca e sistema economico-produttivo”(fonte repubblica.it).

È stata stanziata la somma di 1 milione e 800 mila euro, che sarà divisa in 20 borse di studio per le università e 10 per gli istituti; ogni borsa di studio sarà di 20 mila euro annui, per un importo totale di 60 mila euro.

Google+
© Riproduzione Riservata