• Google+
  • Commenta
19 giugno 2012

Tentata violenza sessuale all’Unical

Violenza sulle donne
Tentata violenza sessuale

Tentata violenza sessuale

Una ragazza spagnola di 22 anni, venuta in Italia per il progetto Erasmus presso l’Università della Calabria, ha denunciato nella mattina del 18 giugno una tentata violenza sessuale subita lunedì 4 alla fine della giornata, mentre si recava a casa al termine delle lezioni. La denuncia è stata sporta ai carabinieri di Rende (Cs).

La studentessa ha ricevuto le aggressioni nel campus dell’Unical da un uomo che, avvicinandosi, l’ha palpeggiata. Vani sono stati i tentativi per la ragazza di dimenarsi e fuggire per la stretta molto forte. La ragazza, non essendo sola, ha potuto solo in un secondo momento staccarsi dal suo aggressore grazie all’intervento dell’amica che a sua volta ha picchiato l’uomo, il quale però subito dopo sembrava non mollare la presa. Si è allontanato solo dopo le richieste di aiuto e le grida molto forti delle malcapitate.

Secondo la loro deposizione, il molestatore era più volte solito avvicinarsi all’abitazione della ragazza, visto più volte mentre faceva jogging. Grazie all’identikit fornito e all’accurata descrizione dell’aggresione subita, l’arma dei carabinieri sta provvedendo ad identificare il pervertito. La Procura di Cosenza intanto ha aperto un’inchiesta per la violenza subita ai danni della studentessa.

Il leader del movimento Diritti civili Franco Corbelli ha fatto richiesta di piazzare una postazione delle forze dell’ordine nel campus di Arcavacata per sorvegliare l’incolumità degli studenti e studentesse.

Google+
© Riproduzione Riservata