• Google+
  • Commenta
15 giugno 2012

Unical: “Donne, Politica e Istituzioni”, 7a edizione Corso di cultura di genere


L’iniziativa specialistica ha carattere formativo allo scopo di diffondere la cultura di genere nelle istituzioni culturali, sociali e politiche.

La sua finalizzazione mira a qualificare e aumentare la presenza e la partecipazione delle donne nella vita attiva.

Il corso di 90 ore che inizierà il 25 giugno 2012 è gratuito ed è organizzato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Unical in collaborazione con il Centro di Women’s Studies “Milly Villa” e promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.

Il corso gode anche della collaborazione della Scuola superiore di Scienze delle Amministrazioni Pubbliche dell’Unical, diretta dal prof. Silvio Gambino.

Le modalità di selezione delle partecipanti e i moduli per le domande di ammissione sono consultabili sul bando, recuperabile ai link di seguito indicati.

Il percorso si inquadra nell’ambito della formazione continua che tenda a ridurre il gap tra donne (minoritarie) e uomini nella partecipazione e nella presenza nella vita politica, a livello nazionale e locale, nelle assemblee elettive, nei consigli e nei comitati consultivi.

L’obiettivo del corso è “quello di contribuire a ridurre il deficit di presenza femminile nei luoghi della decisione politica, attraverso un’azione positiva diretta a fornire alle donne non solo le conoscenze giuridiche e politiche necessarie per partecipare attivamente alla vita politica, ma anche la consapevolezza delle ragioni di una ‘storica assenza’ e dell’esigenza di una “presenza responsabile” ” (www.women-unical.it/) .

Siamo ancora un passo indietro nella consapevolezza e nelle condizioni reali perché questa distanza si possa dire colmata.

All’ampia affluenza in queste edizioni non corrisponde certamente la diffusione mediatica, infatti se ne parla poco, ma i corsi, gratuiti e attivi ormai in 38 università italiane che ottengono finanziamenti dal Dipartimento delle pari opportunità, continuano a essere un utilissimo strumento di promozione della presenza delle donne nei contesti sociali e politici.

Milano Bicocca, Roma 1, l’Università di Messina e quella di Bologna, hanno messo in rete i bandi del corso di formazione che porta questo titolo e, novità, hanno fatto richiesta di attivazione dei corsi anche la Bocconi e la Cattolica di Milano.

Tra le oltre 15 mila donne che li hanno frequentati non poche hanno fatto il salto: oggi sono consigliere di zona, consigliere comunali, o sono comunque attive nell’associazionismo delle donne.

Otto anni ha l’esperienza nazionale, sette quella che si conduce all’Unical. Il giudizio di insieme è sicuramente positivo, i corsi sono un’occasione di confronto, scambio e di dialogo tra le generazioni: risulta che la fascia più rappresentata è quella  centrale, tra i 30 e i 40 anni; arrivano donne di tutte le età.

C’è da sottolineare che, negli ultimi 20 anni, i corsi Donne, istituzioni e politica hanno rappresentato l’unico momento in cui l’università si è aperta al territorio. Purtroppo ciò non significa che la vita di questa esperienza sia facile, c’è chi dice che hanno fatto il loro tempo!

La struttura dei corsi è eguale per ogni ateneo: un’area giuridica che riguarda il funzionamento delle istituzioni, un’area più sociologica dedicata alle politiche di genere e alle pari opportunità ed una alla comunicazione.

Per contatti:

Segreteria del Corso “Donne, politica e istituzioni”  Unical, Facoltà di Scienze Politiche, Ampliamento Polifunzionale Tel 0984- 493099/3003 (Dott. Mirella Conte – Dott. Giuliana Gabrieli).

Possono essere richieste informazioni anche al Centro di Women’s Studies, ai numeri 0984- 49.2573/ 2566 oppure all’indirizzo di posta elettronica donne.politica@unical.it

Link

www.women-unical.it/app/download/5781882115/Programma+con+aree+tematiche.pdf

www.unical.it/portale/ateneo/progetti/donnepolitica/corso/

 

Google+
© Riproduzione Riservata