• Google+
  • Commenta
7 giugno 2012

Università Federico II: un convegno sulla canzone napoletana

l’Università Federico II di Napoli ha organizzato un convegno dal titolo: ” la canzone napoletana tra memoria e innovazione“. L’evento durerà dal 7 all’8 giugno 2012 presso l’Aula Magna della Facoltà di Sociologia.

UN CONVEGNO ALLA RISCOPERTA DELLA CANZONE NAPOLETANA. L’università Federico II ha organizzato un evento-convegno col patrocinio del CNRIstituto di Studi sulle Società del Mediterraneo -per per focalizzare l’attenzione di docenti, studenti e cultori della materia sulla canzone napoletana come veicolo produttivo di creatività senza la quale è impossibile affrontare lo studio, in ambito sociologico, di questa città. perchè proprio grazie alla canzone gli artisti hanno saputo cogliere l’essenza vitale di Partenope e soprattutto i suoi rapidissimi cambiamenti nel tessuto urbano e sociale.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO. Due giorni dedicati allo studio sociologico della canzone napoletana dunque distribuiti principalmente in due tavole rotonde sul tema dei modelli economici attuali e sulla valorizzazione del patrimonio musicale e artistico napoletano il giovedì, mentre il venerdì il dibattito sarà orientato sui linguaggi musicali e sulle culture urbane, ovvero sugli influssi e le contaminazioni ricevute dalle altre culture musicali. La giornata iniziale del convegno sarà introdotta e moderata da Anita Pesce,coordinatrice -insieme a Lello Savonardo e Marialuisa Stazio– dello staff scientifico che ha organizzato l’evento mediante il patrocinio del Polo di Scienze Umane e Sociali, della Facoltà di Lettere e Filosofia e della Facoltà di Sociologia dell’Università Federico II di Napoli.

TRA GLI OSPITI ANCHE NINO D’ANGELO. Numerosi gli interventi sull’argomento,  come anche le personalità di spicco del mondo accademico partenopeo e non solo. Tra gli ospiti compaiono infatti i nomi del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli Patrizio Marrone ed il pianista Giovanni Auletta, ma probabilmente l’incontro più atteso da tutti sarà quello con il cantautore Nino D’Angelo che certamente darà voce alla sua fresca e acuta  visione del panorama musicale partenopeo attuale, in correlazione con l’evolversi sociale della città che tende sempre più a volersi scrollare di dosso i tipici sterotipi mediante i quali il mondo intero è abituato a ingabbiarla.

Il convegno la canzone napoletana tra memoria e innovazione il cui programma è possibile visualizzare in formato pdf cliccando quiè a Napoli dal 7 all’8  giugno , presso l’Aula Magna della Facoltà di Sociologia dell’Università Federico II sita in via Monte di Pietà, 1.

Google+
© Riproduzione Riservata