• Google+
  • Commenta
16 luglio 2012

Addio trapano: scoperta la molecole che sconfigge la carie

Direttamente dalla prestigiosissima Yale Universitiy di New Heaven, Connecticut, arriva una notizia che farà felici tutti coloro che hanno paura di andare dal dentista: grazie ad un importante collaborazione con l’Università di Santiago del Cile, un gruppo di ricercatori avrebbe scoperto una molecole in grado di uccidere i batteri responsabili di cavità dentali e carie.

La nuova molecola, soprannominata Keep 32 (così chiamata perché in grado di mantenere la salute di tutti e 32 i denti presenti nelle nostre bocche), ha la capacità di uccidere in meno di un minuto il potente Streptococcus mutans, il batterio che metabolizza lo zucchero in acido lattico in grado di dissolvere lo smalto dei denti.

Una scoperta che potrebbe rivelarsi rivoluzionaria in campo dentistico, visto che tutti gli attuali sistemi di protezione, come il fluoro ad esempio, rinforzano lo smalto dentario senza però risolvere il problema alla radice. Il gruppo di scienziati ha già chiesto di brevettare la nuova invenzione e a breve avrà anche il permesso di avviare test clinici sull’uomo.

Presto la nuova molecola potrà essere immessa sul mercato, magari in dentifrici, gomme da masticare e perché no direttamente nei dolci, o in qualunque prodotto che una persona tiene in bocca per almeno un minuto.

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy